Serenella Curzi e Maria Stella Cossa: "La lista Noi Cittadini si impegna per il ripotenziamento del nostro Ospedale"

ospedale di senigallia 2' di lettura Senigallia 08/09/2020 - Giorni fa Mario Draghi, ex Governatore della BCE, ha rilasciato un’intervista al direttore dell’European Heart Journal, professore di Cardiologia dell’Università Cattolica, nella quale il nodo centrale era la disastrosa situazione della sanità italiana, non solo per quello che abbiamo osservato durante la pandemia, ma per quello che questa ha fatto emergere in maniera plateale.

Le sue parole hanno sottolineato come lo Stato debba investire in maniera massiccia sia nella logistica, che nella assunzione e formazione del personale, anche criticando le posizioni dell’attuale governo…. e se lo dice Draghi! Perché non parlare di quello che è successo a Senigallia? Non risale all’emergenza Covid, l’impoverimento delle strutture e la progressiva diminuzione del personale addetto alla sanità cittadina, ma è qualcosa che è stato programmato ed attuato nel tempo e nell’inconsapevolezza degli utenti, per non parlare dei mesi durante i quali i senigalliesi hanno dovuto privarsi, unici nella regione, dell’assistenza sanitaria locale.

Durante una primavera così sofferta abbiamo giustamente plaudito a tutti i sanitari che si sono fatti carico di una mole immane e rischiosa di lavoro, con una abnegazione tutta personale per supplire alle carenze delle strutture dove lavoravano. È fondamentale che anche la politica cittadina debba mettere in atto tutte le opportunità che la legislazione le offre, perché Ospedale e Strutture Sanitarie TUTTE recuperino efficienza, sìa per le emergenze come il Covid, ma soprattutto per le normali e quotidiane necessità degli abitanti della Valle del Misa e del Nevola e, sovente, dell’attigua vallata del Cesano.

Il bacino di utenza è consistente, perché dobbiamo essere sacrificati a vantaggio di altre località marchigiane che hanno una popolazione inferiore? Sappiamo che siamo tutti stanchi di attese infinite per la diagnostica, di code al pronto soccorso, di referti di esami che non arrivano mai, per questo il Candidato Sindaco Paolo Molinelli con le Liste Civiche ‘Senigallia Bene Comune’ e ‘Noi Cittadini’, si impegna ad attuare quanto inserito nel programma, non solo con i poteri attribuiti al Primo Cittadino, ma, come già comunicato, anche ottenendo dal potenziale presidente della Regione Marche, un preciso impegno per il ripotenziamento del nostro Ospedale. Lo dobbiamo a tutti, ammalati e non, lo dobbiamo alla economia locale, perché la sanità attira risorse umane e finanziarie, lo dobbiamo ai turisti, che debbono sentirsi sicuri nel programmare le vacanze a Senigallia.

da Serenella Curzi (Noi Cittadini) Maria Stella Cossa (Noi Cittadini)








Questo è uno spazio elettorale autogestito pubblicato il 08-09-2020 alle 12:57 sul giornale del 09 settembre 2020 - 495 letture

In questo articolo si parla di politica, spazio elettorale autogestito, noi cittadini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bvh4