statistiche accessi

Dipende Da Noi: "La mancanza di coraggio nella scelta del candidato governatore ha fatto sfumare l’occasione per un ampio fronte di sinistra"

dipende da noi 2' di lettura Senigallia 29/08/2020 - Avevamo sperato che in occasione delle prossime elezioni regionali ci potesse essere una svolta radicale a sinistra. Usciti da un quinquennio disastroso con un governatore che lo stesso Partito Democratico ha ritenuto impresentabile, si è preferita la continuità con Mangialardi che di Ceriscioli è copia.

Avevamo chiesto di individuare insieme un governatore, meglio una governatrice, che provenisse dalla società civile e un programma su sanità, ambiente, lavoro, ricostruzione che segnalasse un cambiamento drastico rispetto alle politiche privatiste e liberiste perseguite negli ultimi anni. E’ prevalso ancora una volta il sistema di potere, la mancanza di prospettiva e di coraggio che hanno fatto sfumare sul nascere quella che poteva essere l’occasione per ricostruire un ampio fronte di sinistra in grado di sconfiggere la destra illiberale e fascista.

Dipende da noi è un movimento che è nato con lo scopo di rinnovare la politica nella Regione Marche. Roberto Mancini è l’unico che è riuscito a creare un canale aperto tra la parte più impegnata della società civile e l’istituzione regionale, per dare voce ai gruppi ed associazioni, alle imprese responsabili, a tutte quelle persone che a sinistra, dentro e fuori dei partiti, non si sentono adeguatamente rappresentati. Molte di queste persone avrebbero scelto di non andare a votare o di esprimere solo un voto di protesta. Sono le persone tradite nei territori del terremoto, quelle che in questi anni hanno invano lottato per una sanità pubblica, per uno sviluppo sostenibile e rispettoso dell’ambiente, per la realizzazione di quelli che chiamiamo beni comuni.

Non ci sembra che da parte del sindaco uscente, candidato a governatore, vengano segnali di cambiamento. Per esempio, nessuna chiara presa di posizione sull’ospedale Covid di Civitanova per dire che non solo è stato un grande errore, ma un’ostentata prova di arroganza contro tutti; la prima uscita pubblica della campagna elettorale, la visita all’Istituto Santo Stefano, tempio della sanità privata, non promette nulla di buono in una visione di rilancio della sanità pubblica.

Roberto Mancini, professore dell’Università di Macerata, si è fatto conoscere nella nostra città in anni di incontri e seminari sui temi della giustizia e del bene comune, della solidarietà, della economia redistributiva. Vogliamo dare forza a queste idee perché riteniamo che la loro attuazione sia la sola garanzia per immaginare una regione davvero diversa. E a chi dice che così si rischia di far vincere la destra, ricordiamo senza stancarci che la destra si sconfigge solo demolendo il sistema politico di potere, autoreferenziale che ci ha sin qui governato. Dipende da noi vuole combattere l’astensionismo o il voto di protesta, ma anche la rassegnazione e la sottomissione ad una nociva continuità di governo.






Questo è uno spazio elettorale autogestito pubblicato il 29-08-2020 alle 10:05 sul giornale del 31 agosto 2020 - 595 letture

In questo articolo si parla di politica, spazio elettorale autogestito, dipende da noi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/buqq





logoEV
logoEV
logoEV