Liberi come Epicuro: disponibili i video di tutti gli interventi del Festival

3' di lettura Senigallia 13/08/2020 - Grande successo per Liberi come Epicuro, seconda edizione del Festival Epicureo che si è tenuto dal 23 al 25 luglio presso i Giardini Scuola Pascoli di Senigallia. L'evento ha portato anche un sold-out già nella prima giornata.

Si è concluso Liberi come Epicuro, seconda edizione del Festival Epicureo di Senigallia che ha l'obiettivo di diffondere filosofia, cultura e gli insegnamenti del filosofo greco che puntava al raggiungimento di una vita migliore nella semplicità della quotidianità.

Per chiunque volesse ripercorrere queste tre giornate o viverle per la prima volta, è possibile trovare sulla pagina Youtube di Vivere Senigallia il video di tutti gli interventi.

​​​​​​Il Festival è stato aperto dalla scrittrice Angela Lombardo che ci ha parlato del raggiungimento del benessere tramite gli gli esercizi di Carpe Diem, dimostrando come questo motto significhi in realtà di cogliere i frutti che può darci ogni giornata https://www.youtube.com/watch?v=yi0VkxAbSuo.
Il docente Giulio Lucchetta ha invece raccontato di una polemica degli Stoici contro gli Epicurei https://www.youtube.com/watch?v=lL1SlUIsEsE e il pomeriggio si è concluso con l'evento più atteso della giornata: "Morte alla morte" di Matteo "BarbaSophia" Saudino https://www.youtube.com/watch?v=CTHz5TlKuKo parlando della morte affrontata dai filosofi.

La serata è incominciata con la compagnia del Campanile Group https://www.youtube.com/watch?v=km3TqWRMcS0 regalandoci 30 minuti di musica dedicata al filosofo, un momento di spensieratezza e allegria quanta riflessione, utilizzando gli insegnamenti Epicurei per incentrare le tematiche dei testi musicali anche sulla società odierna.
Ha concluso la prima giornata del festival Selene I.S. Brumana https://www.youtube.com/watch?v=RfvoHtzK2CQ che ha invece portato la testimonianza della dottrina Stoica, da sempre rivale all’Epicurea.

La seconda serata è stata aperta da Enrico Piergiacomi che ha raccontato dell’invulnerabilità di Epicuro https://www.youtube.com/watch?v=mfVmr6ZR1No.
Hanno seguito la scrittrice Francesca Diano https://www.youtube.com/watch?v=yBTPmUQVH90 e l’attore Daniele Piccinella https://www.youtube.com/watch?v=u5EuWvjutQ0

portando rispettivamente la testimonianza dello studioso di Epicuro Carlo Diano e il divulgatore del pensiero epicureo Luciano De Crescenzo.

La serata è ripresa con Geos e l’associazione Jassart https://www.youtube.com/watch?v=mwShtTrZ_5g che hanno presentato il loro progetto del sottopasso di Via Mamiani: gli artisti hanno infatti realizzato i graffiti dedicati al filosofo greco.
Ha seguito la Premiazione NetoIP per la miglior tesi su Epicuro, premio vinto dai due vincitori ex-aequo Tiziana Di Fabio e Vincenzo Damiani. https://www.youtube.com/watch?v=ycI2ZYOd1hI
L’incontro conclusivo della seconda giornata è stato con Fiorenzo Conti https://www.youtube.com/watch?v=dfk7DhOrMOw che ha affrontato il tema della libertà ma dal punto di vista neuroscientifico, spingendoci a riflettere sulla domanda se il nostro cervello sia effettivamente libero.

Ed è proprio con i due vincitori del premio NetoIP che ci hanno mostrato le argomentazioni delle loro tesi che si è aperta la terza ed ultima giornata: Tiziana Di Fabio https://www.youtube.com/watch?v=Cbvbr-jEnrA ha smentito il “Vivi nascosto” di Epicuro e Vincenzo Damiani https://www.youtube.com/watch?v=i0eOT1JgFX0 analizzando il genere letterario del compendio. Ha proseguito Elena Irrera https://www.youtube.com/watch?v=jYCOKALBe98 parlandoci di Epicuro e la politica.

La serata è ripresa con la musica dell’autore della sigla del Festival Andrea Celidoni, per poi proseguire con la presentazione dell’arte del festival assieme al fotografo Lorenzo Cicconi Massi che realizzato la copertina di Liberi come Epicuro e Lorenzo Cavallari, che assieme alla sua Vetreria ha realizzato manualmente uno specchio artistico che è stato possibile ammirare durante tutto la manifestazione. https://www.youtube.com/watch?v=nMEtZGXwsDA
Il festival si è concluso con l’incontro “Le parole che vincono il tempo” di cui sono stati protagonisti i ricercatori Gianluca Del Mastro esperto dei papiri di Ercolano https://www.youtube.com/watch?v=k742zmpe9aY e Jürgen Hammerstaedt https://www.youtube.com/watch?v=Eiv8jp1j680 esperto dell’opera di Diogene di Enoanda.






Questo è un articolo pubblicato il 13-08-2020 alle 10:51 sul giornale del 14 agosto 2020 - 592 letture

In questo articolo si parla di cultura, articolo, Netanya Primicino Coen, liberi come epicuro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bs1F





logoEV
logoEV