Osimo: Elezioni regionali: parte la corsa di Monica Santoni, “Osimo Civica in Regione con Forza Italia"

3' di lettura Senigallia 07/08/2020 - Mi candido perché non voglio essere indifferente a una comunità che sta provando a rimboccarsi le maniche per superare l’emergenza coronavirus, a un territorio martoriato dal terremoto a cui non sono state date risposte, a una sanità della cui importanza ci si è accorti solo negli ultimi mesi.

I marchigiani non possono più aspettare, chi ha avuto la possibilità di amministrare non è stato all’altezza delle aspettative e soprattutto dei loro bisogni. Occorre cambiare rotta, il candidato governatore Francesco Acquaroli è la persona giusta per ridare speranza alla nostra regione e risposte certe ai marchigiani. La regione ha ripreso vita soltanto negli ultimi mesi perché costretta dal Covid e per le imminenti elezioni, troppo poco.

La politica deve fare molto di più, deve riscoprire lo spirito di servizio delle origini. Forza Italia, con cui da tempo abbiamo avviato un proficuo rapporto di collaborazione tramite il vice coordinatore regionale Daniele Silvetti, incarna perfettamente quest’ultimo valore, lo ha dimostrato anche con il buon senso degli ultimi mesi ed è per questo che dopo un attento confronto con il mio gruppo di Osimo Civica ho deciso di candidarmi in regione. Sarà una sfida impegnativa che intendo portare avanti con la determinazione che mi ha sempre contraddistinto.

Ho 38 anni e lavoro agli Ospedali Riuniti di Ancona, per questo porterò avanti poche cose ma fondamentali: la sanità, la scuola, i servizi sociali e lo sport, ma mi impegnerò soprattutto per chi ha perso il lavoro. Mi candido per sostenere concretamente tutti coloro che per colpa del coronavirus e della incapacità di chi ci governa vivono una situazione di sofferenza perché hanno perso il lavoro o si sono visti costretti a chiudere la propria azienda.

La maggior parte delle risorse della regione vengono stanziate per la sanità, ma i risultati sono deludenti. Ad Osimo, ad esempio, non abbiamo più un vero ospedale ma l’Inrca, l’ospedale di rete, che oggi sarebbe dovuto essere realtà, è un cantiere a cielo aperto e solo in corrispondenza delle elezioni viene promessa in tempi brevi la sua realizzazione, così com’è successo nel 2015 e come ha ripetuto nei giorni scorsi la giunta Ceriscioli. Penso che non siamo così tanto “senzatesta”! Ci sono i dipendenti della Xpo Logistics che nonostante svariati incontri ancora non hanno avuto nulla di concreto e sono costretti a restare a casa. C’è stata una grande incapacità nel dare risposte, mentre oggigiorno bisogna essere tempestivi. Il mondo della sanità è stato messo a dura prova dalla lotta al virus in particolar modo il personale, ma la promessa del bonus una tantum non è stata ad oggi mantenuta, mentre lo hanno già fatto altre regioni.

Penso che solo questi possono essere dei buoni motivi per spingere l’elettore a fare una scelta differente dal passato, a dare il proprio sostegno a una donna giovane, pronta a impegnarsi per la sua comunità e che non si gira dall’altra parte quando il problema da risolvere è grande, ma si mette dalla parte del cittadino. I problemi vanno affrontati e risolti, non lasciati a metà come è stato sempre fatto perché voglio lasciare ai nostri figli, e ai miei figli, una regione più efficiente, con più servizi e soprattutto attenta ai bisogni fondamentali della persona. Votare Monica Santoni nella lista Forza Italia – Civici per le Marche vuol dire quindi portare il BUON SENSO in regione!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-08-2020 alle 14:25 sul giornale del 08 agosto 2020 - 197 letture

In questo articolo si parla di attualità, politica, elezioni regionali, candidato, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bsP8





logoEV