contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ECONOMIA
articolo

Le peggiori piattaforme di trading online. Come riconoscerle?

4' di lettura
737

di Redazione


Una delle cose che tengono ancora oggi le persone ben distanti dal mondo del trading online è la paura di farsi truffare da un broker poco serio. Ecco come riconoscere le piattaforme meno sicure e tenersi alla larga…

Il trading online è un sistema di guadagno apparentemente molto diverso da qualsiasi altro. La gente guarda ai broker e a tutto il loro intero universo quasi con diffidenza, se non addirittura con ignorante disprezzo. Ovviamente parliamo soltanto di una nicchia di individui che non hanno alcuna idea di come funzionino gli investimenti e come si facciano.

Chi è addentro a questo mondo sa come muoversi e difficilmente rischia di commettere errori da principiante. Vale la stessa cosa pure con qualsiasi altro tipo di mestiere: la conoscenza deriva dallo studio e dall'esperienza; ed è normale che senza queste due componenti non si riesca a cavare fuori un ragno da un buco.

Con il trading online si possono fare molti soldi, questo è garantito, ma a patto che non si cada nei tranelli disseminati in giro dai cosiddetti "spacciatori di frottole". Questi personaggi sono coloro che, come il Gatto e la Volpe di Pinocchio, promettono fantasticherie impossibili da realizzare.

Se vedi qualcuno che ti accoglie a braccia aperte, mentre dice che sa come farti diventare ricco, in modo facile e veloce, allora fuggi: quel chiacchierone sta cercando di venderti la sua biancheria sporca.

Per riconoscere una piattaforma seria da una che lo è molto meno basta informarsi bene, prima di agire: leggi le recensioni Plus500 per esempio e fatti un’idea più precisa.

Quando tutti sono entusiasti e i broker sono conosciuti in maniera positiva, e soprattutto quando nei commenti non ci sono scritte soltanto storie inverosimili di gente che da un giorno all'altro si è trasferito alle Hawaii e ha comprato una Ferrari, sei sicuro che hai trovato l'intermediario giusto al quale affidare i tuoi affari.

Come abbiamo detto, il trading online è un buon sistema per costruirsi un certo reddito, ma non senza sforzi. Noi possiamo dirti come evitare di incappare in persone poco affidabili e che sono intenzionate a prendersi gioco di te.

Come capire se abbiamo a che fare con una piattaforma di trading affidabile?

Quando ci colleghiamo su Internet per cercare un sito che ci permetta di iniziare a fare trading ma la scelta non è assolutamente facile perché le opzioni e le alternative sono veramente tante!Questo significa che si può incappare in una piattaforma che ha come unico scopo quello di truffare gli utenti:quindi conviene fare delle ricerche accurate e capire se abbiamo a che fare con una realtà onesta e affidabile.

Teniamo presente che una piattaforma di alto livello impiega tempo e risorse nel lavoro di sviluppo con l’obiettivo principale di offrire ai suoi utenti un servizio performante, sicuro e pieno di alternative:il primo passo da fare quindi quando si sceglie un sito per fare trading, è quello di verificare la sua efficienza e la sua affidabilità,cercando recensioni e opinioni di altri trader che la hanno già sperimentata.

Nel web ci sono un sacco di siti o di gruppi che si possono trovare nei social all’interno dei quali ci sono riportate le esperienze positive o negative di tanti trader che hanno operato in quella determinata piattaforma di trading.

Altro consiglio che vogliamo dare a un trader principiante è quello di controllare se la piattaforma possiede tutte le certificazioni necessarie per portare avanti la sua attività compresa quella della Consob:questi certificati sono delle garanzie per gli utenti che potranno operare in totale sicurezza.

Altro parametro che attesta l’affidabilità di una piattaforma di trading è il servizio di assistenza clienti, che dovrà essere efficiente,rapido e funzionale:inoltre sarà bene controllare del sito in questione il certificato SSL.

Quest’ultimo è un protocollo che possiamo definire standard e che serve a proteggere le informazioni che gli utenti condividono nel sito e cioè password,carte di credito e altri dati sensibili. Un altro segnale negativo e che ci farà capire che la piattaforma che stiamo usando potrebbe voler truffarci, è la mancanza di richiesta di verifica della nostra identità.

Infatti una piattaforma di trading è obbligata dalle autorità di regolazione a verificare l’identità di ogni utente che decide di iscriversi.



Questo è un articolo pubblicato il 28-07-2020 alle 17:47 sul giornale del 28 luglio 2020 - 737 letture