“Ci sto? Affare fatica!”, torna il progetto che impegna i giovani per la cura e la bellezza del territorio

3' di lettura Senigallia 11/07/2020 - “La fatica non è mai sprecata: soffri ma sogni” diceva il velocista Pietro Mennea. E non saranno certo sprecati fatica e sogni dei ragazze e ragazzi di “Ci sto? Affare fatica!”, che anche quest'anno tornano protagonisti di un'azione collettiva di cura dei beni comuni e di cittadinanza attiva per il proprio territorio.

Il progetto, alla sua seconda annualità, prenderà il via lunedì 13 luglio, su Senigallia, Trecastelli, Corinaldo e Ostra Vetere, dove è promosso dal CSV Marche (Centro servizi per il volontariato) con la collaborazione delle relative amministrazioni comunali e di alcune associazioni, rappresentando una delle esperienze locali del più ampio progetto portato avanti dalla coop. soc. Adelante onlus su diverse zone del Veneto e finanziato dalla Fondazione Cariverona. L'iniziativa, che arriva dopo mesi di scuola a distanza e dopo il lockdown, ha registrato un buon interesse: nelle scorse settimane oltre 120 giovani – dai 14 ai 18 anni (non compiuti), residenti nei quattro Comuni aderenti, si sono iscritti sul sito www.cistoaffarefatica.it per partecipare alle attività proposte - dedicate appunto alla cura di beni comuni e alla riqualificazione di spazi pubblici e della socialità - e sperimentare così capacità personali e nuove competenze, affiancati dalla comunità adulta locale.

Tutti i ragazzi infatti sono stati suddivisi in gruppi da 10, con un giovane tutor e un handyman, un volontario adulto con competenze artigianali, che saranno impegnati a moduli settimanali (una o più settimane a scelta), fino al 24 luglio (a Senigallia fino al 31), dal lunedì al venerdì con orario 8,30/12,30, affrontando insieme le mansioni assegnate, che quest'anno si svolgeranno prevalentemente all'aria aperta e nel rispetto delle misure per la sicurezza sanitaria (mascherine, distanziamento, igienizzazione mani, sanificazione oggetti e spazi...), in ottemperanza alle Linee guida per la gestione in sicurezza di attività per bambini e adolescenti emanate dal Dipartimento politiche per la famiglia. Al termine di ogni settimana, a ciascun ragazzo/a partecipante saranno consegnati in omaggio dei “buoni fatica” del valore di € 50,00, spendibili in abbigliamento, spese alimentari, libri scolastici e di lettura, sport e tempo libero, materiale informatico negli esercizi commerciali convenzionati col progetto. Dunque, nelle prossime settimane dove saranno in azione i giovani di Ci Sto Affare fatica?

A Senigallia, le squadre si impegneranno in collaborazione con la Caritas presso il magazzino Rikrea, in attività di sistemazione e ritinteggiatura esterni, e con l'associazione SenaNova in attività di decoro urbano, pulizia e piccole manutenzioni, anche al Bosco Mio; a Corinaldo, Ostra Vetere e Trecastelli saranno operativi in lavoretti di manutenzione e verniciatura panchine, staccionate e giochi nei parchi pubblici e nella pulizia di vicoli e aiuole nei centri storici. Una movimentazione che vuole riempire di significato l'estate dei ragazzi, e che sarà via via raccontata attraverso la pagina fb facebook.com/cistoaffarefatica e il profilo Instagram. L’edizione 2019 aveva visto coinvolti 164 giovani partecipanti, organizzati in 19 squadre, con 11 tutor, su 3 Comuni coinvolti (Senigallia, Corinaldo e Ostra Vetere).


da Centro Servizi per il Volontariato




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-07-2020 alle 15:16 sul giornale del 13 luglio 2020 - 529 letture

In questo articolo si parla di attualità, centro servizi per il volotariato, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bqrB