Il Festival Epicureo si avvicina: tutti gli ospiti presenti a Senigallia

4' di lettura Senigallia 30/06/2020 - Manca sempre meno a Liberi come Epicuro, secondo Festival Epicureo che si terrà dal 23 al 25 luglio ai Giardini Scuola Pascoli, in cui avremo l'occasione di incontrare numerosi e variegati ospiti e ascoltare la loro esperienza di conoscitori del pensiero epicureo e dell'animo umano.

Giovedì pomeriggio alle 18:00: Vivere, Morire, Ridere...
Il Festival si aprirà il con l’intervento di Angela Lombardo, scrittrice che ha proposto nel suo libro “Vita dolce” 15 consigli epicurei da seguire per una vita di benessere, cercando di condurre i lettori ad un cambiamento positivo.
A seguire Matteo Saudino, docente di filosofia, scrittore e youtuber che diffonde il suo sapere attraverso delle video-lezioni caricate nel web in un linguaggio semplice ed efficace. Ci parlerà della morte affrontata dai filosofi e in particolare di quella del Maestro di Epicuro Democrito.
L'ultimo ospite del pomeriggio sarà Giulio Lucchetta, che ha scritto numerosi libri nel corso della sua carriera da docente dando un importante contributo non solo filosofico, ma anche storico. Il suo intervento sarà incentrato su una divertente polemica tra stoici ed epicurei.

Giovedì sera alle 21:30: Non solo Epicuro, gli stoici
Durante la serata della prima giornata ci sarà la band musicale Campanile Group ad accompagnarci, con della musica dedicata allo stesso Epicuro, osservando la società odierna per considerare l’attualità della corrente filosofica.
La giornata si concluderà con un intervento di Selene I.S. Brumana, che per permetterci di aprire ulteriormente la nostra mente ci porterà la testimonianza di una dottrina da sempre opposta all’epicureismo: lo stoicismo.

Venerdì pomeriggio alle 18:00: Eroi e supereroi di Epicuro
Il primo ospite della seconda giornata sarà Enrico Piergiacomi, che ci parlerà della libertà di Epicuro e ci spiegherà la sua invulnerabilità.
Seguirà Francesca Diano che oltre ad essere scrittrice e traduttrice, è anche figlia di Carlo Diano, importante filosofo, filologo, grecista (ed eroe) che dedicò i suoi studi e numerosissimi libri ad Epicuro.
Non si può concludere un pomeriggio così senza parlare di Luciano De Crescenzo. Compito affidato all'attore Daniele Piccinella, suo grande fan.

Venerdì sera alle 21:30: la Libertà
La seconda serata vedrà la premiazione del premio NetoIP consegnato dal titolare NetoIP Giacomo di Napoli, alla presenza del sindaco Maurizio Mangialardi, e del presidente ANSO Marco Giovannelli.
Il professor Fiorenzo Conti affronterà il tema della libertà dal punto di vista delle neuroscienze per rispondere alla domande: il nostro cervello è veramente libero?

Sabato pomeriggio alle 18:00: la politica
È con l’intervento dei due vincitori Tiziana Di Fabio e Vincenzo Damiani che si aprirà l'ultima giornata, presentando le loro tesi vincitrici per dimostrare l’attualità del pensiero epicureo.
Elena Irrera ci parlerà della responsabilità della libertà nel pensiero filosofico da Epicuro in poi.

Sabato sera alle 21:30: le parole che vincono il tempo
Il festival si concludera la sera con l'accompagnamento musicale di Andrea Celidoni, per anticipare gli ultimi due interventi, quello di Jürgen Hammerstaedt, docente del'università di Colonia che ha dedicato i suoi studi e le sue ricerche all’opera di Diogene di Enoanda che ha fatto incidere su un imponente muro gli insegnamenti epicurei perché fossero disponibili per tutti, e di cui la gran parte è giunta fino a noi. E quello di Gianluca del Mastro, papirologo, che studia la biblioteca di Filodemo di Gadara, sopravvisuta alla furia del Vesuvio nella Villa dei Papiri di Ercolano: l'unica biblioteca dell'antichità giunta fino a noi composta per lo più da opere epicuree.

Prenotazioni
Chi vuole iscriversi già da ora può mandare una mail a libericome@epicuro.org specificando a quali eventi parteciperete (per tenervi i posti) e la taglia della maglietta del Festival che troverete nella sacca piena di gadget epicurei riservata ai primi 70 iscritti. (Aggiornamento del 9 luglio: i gadget sono esauriti).
Potrete ritirare la borsa nei giorni del festival presso la Casa del Costume, proprio di fronte ai Giardini della Scuola Pascoli. La sacca sarà disponibile anche per gli altri, ma solo fino ad esaurimento.
L'evento e i gadget sono completamente gratuiti.

Per le disposizioni anti-covid il Giardino dove si terranno gli incontri avrà a disposizione solo 150 posti.








Questo è un editoriale pubblicato il 30-06-2020 alle 00:01 sul giornale del 01 luglio 2020 - 1407 letture

In questo articolo si parla di cultura, redazione, editoriale, Netanya Primicino Coen, liberi come epicuro e piace a Daniele_Sole

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bpkQ


logoEV
logoEV