Talè: “Nel piano triennale dei lavori pubblici della Regione importanti interventi per la Valcesano e il versante metaurense”

2' di lettura Senigallia 26/05/2020 - “Il piano triennale 2020-2022 dei lavori pubblici di competenza della Regione approvato martedì dall’Assemblea legislativa delle Marche prevede importanti interventi da realizzare nella Valcesano e lungo il versante metaurense”.

Lo evidenzia il consigliere Federico Talè, che a proposito della vallata del Cesano spiega: “Il programma contiene tre principali opere. La prima, pari a 260mila euro imputati a bilancio all’annualità 2020, consiste nel rifacimento della briglia sul corso d’acqua Rio Maggio nel comune di Mondavio. La seconda, di 480mila euro, tutti sul 2020, riguarda la manutenzione delle briglie e dell’alveo del fiume Cesano a valle della località San Filippo, nei comuni di Mondavio e Monte Porzio. Si tratta di opere significative per garantire la tutela ed una corretta gestione del territorio”.

Il terzo intervento, il più corposo, sia da un punto di vista dell’impegno economico che della visibilità che avrà una volta completato, concerne il ponte ciclopedonale sul fiume Cesano che collegherà i tracciati della Ciclovia Adriatica di Marotta e Senigallia.

“La somma a disposizione – evidenzia il consigliere di Italia Viva – è di 2milioni di euro, di cui 201.921,53 imputati al 2020, 1milione al 2021 e 798.078,47 sul 2022. Il ponte sarà lungo 196 metri e avrà una larghezza di 5, con un’area riservata alle bici di 3 e quella per i pedoni di 2. Si tratta senza dubbio di un’infrastruttura di rilievo, che unirà due comuni e due provincie, nei quali c’è grande attenzione alla mobilità sostenibile e alle opportunità che il mondo del bike può garantire a livello di crescita turistica”. Sulla tempistica del cantiere, Talè aggiunge: “Nel crono-programma l’appalto dei lavori e il loro inizio é fissato per il 2021. Tempi di esecuzione circa 6 mesi. Il mio auspicio è che si possa anticipare, anche per dare un impulso all’economia”.

“Sul versante metaurense – conclude il consigliere – il piano triennale prevede la sistemazione degli argini e dell’alveo del fiume Metauro, nonché il consolidamento della sua sponda sinistra, nel comune di Fano per oltre 1milione e 58mila euro imputati al 2020. Sullo stesso corso d’acqua sono in programma interventi di messa in sicurezza delle sponde e di riqualificazione dell’asta fluviale all’altezza di Calmazzo di Fossombrone per 320mila euro. Quattro milioni e mezzo, infine, sono destinati alla Ciclovia del Metauro: 260mila euro sul 2020, 1.500.000 sul 2021 e 2.740.000 sul 2022”.


da Federico Talè
Consigliere Regionale







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-05-2020 alle 15:16 sul giornale del 27 maggio 2020 - 224 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, fano, senigallia, marche, federico talè, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bmuM





logoEV
logoEV