contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Trecastelli: nessun positivo alla Casa di riposo, "Qui il virus non è passato, ma non abbassiamo la guardia"

4' di lettura
1198

da Organizzatori


A pochi giorni dall’inizio della cosiddetta Fase 2 dell’emergenza Covid-19, il Presidente della Fondazione Opera Pia Lavatori Mariani, dott. Paolo Lavatori, fa il bilancio sulla gestione dell’emergenza all’interno della Casa di Riposo e Residenza Protetta di Trecastelli. “Alla casa di riposo, è ufficiale, non ci sono, né ci sono stati, malati di Covid-19. Possiamo anche rassicurare che, alla ricerca diretta del virus, tutti gli ospiti e gli operatori sono risultati negativi ai tamponi effettuati”.

Un raggio di sole in un periodo di tempesta mediatica dove spesso si è puntato il dito sulla cattiva gestione degli anziani nelle case di riposo e sulle carenti misure adottate a tutela degli anziani e degli operatori. Il raggiungimento di questo risultato non è stato facile. Le difficoltà da affrontare e le decisioni da prendere sono state molteplici: dalla chiusura della struttura alla comunità ed ai familiari in tempi non ancora sospetti, alla ricerca intensa e affannosa dei dispositivi di protezione individuale per salvaguardare il servizio: “Abbiamo deciso di assistere ogni caso sospetto come se fosse malato attraverso l’isolamento preventivo dell’ospite in attesa del tampone che poi ha dato sempre esito negativo. Abbiamo deciso di non effettuare nuovi ingressi anche se le restrizioni lo consentivano, per trasformare le stanze vuote in aree di isolamento e in spazi di decompressione per la vestizione degli operatori assegnati agli ospiti in quarantena. Rispettando le indicazioni dell’ISS (Istituto Superiore di Sanità), abbiamo avuto una cura meticolosa delle pulizie degli ambienti. Un risultato che non sarebbe stato possibile senza lo sforzo di tutto il personale che ha lavorato sotto pressione, con impegno e attenzione, seguendo scrupolosamente le procedure e sfidando paure e tensioni. A loro va il nostro primo grande ringraziamento”.

Continua il Presidente: “Il lavoro della Fondazione Opera Pia Lavatori Mariani è stato anche il lavoro corale di una intera comunità che si è prontamente schierata a difesa dei propri anziani e dei valori civili alla base della nostra società. Difficile elencare al contributo di tutti. Il Sindaco di Trecastelli, Marco Sebastianelli, è stato sempre presente per gestire i fondamentali contatti con il sistema sanitario locale e con il sistema degli approvvigionamenti. Il Consiglio di Amministrazione, composto da cittadini volontari con a cuore il bene pubblico, ha seguito passo a passo lo sviluppo della situazione, così come la Cooperativa ASSCOOP che gestisce i servizi di assistenza. L’Ambito Territoriale 8 ha fornito la maggior parte dei dispositivi di protezione. Le aziende e le organizzazioni del territorio hanno donato mascherine ed altri dispositivi. La Pro Loco di Castel Colonna ha donato un tablet che ha consentito di mantenere i contatti degli ospiti con i parenti lontani attraverso le videochiamate.

La collaborazione con il Dipartimento di prevenzione ASUR Marche e con i medici di Medicina Generale è stato fondamentale per la gestione dei casi complessi. Il presidente della Fondazione conferma che per strutture residenziali come la Lavatori Mariani “la possibilità di accedere ai tamponi in maniera rapida e risolutiva è critica”. “Intanto questa sfida l’abbiamo fin qui vinta con quel poco, magari imperfetto, che avevamo. Il credere fermamente che potevamo farcela ha contato di più” conclude il dott. Lavatori. Ora la cosa più importante è non abbassare la guardia per essere in grado di affrontare anche le prossime sfide: la Fase 2 e l’applicazione dei manuali operativi e delle procedure di monitoraggio comporteranno ulteriori spese, in una situazione in cui la scarsità di risorse è all’ordine del giorno. Per garantire la sicurezza abbiamo dovuto sospendere i nuovi ingressi e questo ha portato a gravi buchi di bilancio.

Per questo è stata avviata una campagna di raccolta finanziamenti sul portale GoFundMe (accessibile dal sito della Fondazione https://lavatorimariani.it/). La Fondazione, a cuore aperto, si rivolge ai suoi cittadini per sostenere il nostro lavoro a garanzia della salute e della dignità dei nostri anziani. Una piccola donazione che non pesa a livello individuale può avere un impatto decisivo per aiutarci ad affrontare l’incertezza del prossimo futuro. Un ultimo pensiero, nella speranza di rivederci presto alla Fondazione Lavatori Mariani, è rivolto a tutti i familiari dei nostri cari anziani che, con tanta sofferenza nel rispetto delle normative, ancora oggi non possono visitarli.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-05-2020 alle 12:07 sul giornale del 13 maggio 2020 - 1198 letture