Colto da malore mentre gioca a tennis: è morto Giuliano De Minicis, designer e uomo di grande solidarietà

2' di lettura Senigallia 12/05/2020 - Si è sentito male mentre giocava a tennis, la sua grande passione. Si è accasciato a terra e purtroppo non c'è stato nulla da fare. E' morto colpito da un attacco di cuore che non gli ha lasciato scampo Giuliano De Minicis, 65 anni, noto professionista senigalliese, ideatore di tanti eventi e uomo di grande solidarietà.

Nato a Fermo senigalliese di adozione e residente a Marotta, Giuliano De Minicis stava giocando a tennis a Monterado di Trecastelli, insieme all'ex sindaco di Ripe Sandrino Grossi, quando è stato colto intorno alle 20 dal malore fatale.

De Minicis era grafico, designer, art director, creatore di eventi, ed era il titolare della Dmp Concept, agenzia di marketing e comunicazione di impresa. Era socio dell'AIAP Associazione Italiana Creativi Comunicazione Visiva e ha partecipato a numerosi concorsi a livello nazionale, è stato componente di Commissioni Culturali e responsabile di progetti formativi. Con la sua azienda ha realizzato progetti per enti pubblici, privati, associazioni, ed prestigiosi brand nazionali e internazionali. Dotati di grande intuizione ed estro creativo, Giuliano De Minicis ha ideato eventi come “il Cappellaio pazzo” di Fermo e il "Premio Vallesina" ed è stato art director di pubblicazioni come i “XX anni di Ordine dei Giornalisti delle Marche”, “Tesori artistici e religiosi delle Marche” e di tante mostre tra cui "Nori De’Nobili" al Parlamento Europeo a Bruxelles, “Munera, i doni di Pio IX”, "1° Mostra Internazionale sulla Rilegatura d'Arte", "La Terra" e "La Notte" sull'opera di Mario Giacomelli.

Ma Giuliano De Minicis era conosciuto e stimato, oltre che per sua attività, anche per la sua grande sensibilità e solidarietà. Per tutti Giuliano era un "uomo buono", proiettato sempre verso il sociale e il volontariato. E' stato per anni presidente dell'Associazione Oncologica Senigalliese. La notizia della morte improvvisa di Giuliano De Minicis si è rapidamente sparsa in città, nella tarda serata, suscitando incredulità e profonda commozione. Giuliano De Minicis collaborava anche con Vivere Senigallia, come amico, come professionista sempre prodigo di consigli e suggerimenti preziosi. Ci mancherà moltissimo. Un abbraccio profondo ai suoi familiari.






Questo è un articolo pubblicato il 12-05-2020 alle 22:26 sul giornale del 13 maggio 2020 - 17601 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo e piace a michele

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/blzn





logoEV
logoEV