contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Diritti al Futuro accoglie l'invito dell'Anpi, per il 25 aprile esporre il tricolore

2' di lettura
288

da Diritti al Futuro


Sabato 25 aprile si celebra il 75° anniversario della Liberazione dalla dittatura nazifascista.

Anche in un contesto così difficile e doloroso, crediamo sia giusto e doveroso ringraziare quelle partigiane e quei partigiani che settantacinque anni fa non si arresero ai soprusi, alle crudeltà e alle ingiustizie del fascismo, un virus che fece oltre 60 milioni di morti in tutto il mondo. Proprio oggi in cui sono forti i timori e le incertezze verso il futuro è importante ricordare chi, a prezzo della propria vita, ci ha permesso di avere un futuro libero e democratico; altrettanto importante è lottare ancora oggi contro chi “sogna” un ritorno a quei tempi bui, contro chi falsifica le verità della storia e contro chi ne vuole cancellare il ricordo.

Diritti al Futuro, formazione politica che pienamente si riconosce nella lotta e nei valori della Resistenza partigiana, crede che il 25 aprile sia da sempre e per sempre non solo il giorno del ricordo e della gratitudine, ma soprattutto il giorno in cui ancora è più viva e forte che mai la volontà di resistere e lottare, oggi come allora, contro tutti i fascismi e i suoi cupi rigurgiti. Per questi motivi vogliamo invitare tutta la cittadinanza a partecipare ai tanti eventi che anche in questo difficile frangente vogliono festeggiare il giorno della nostra Liberazione.

Associandoci alle belle iniziative del Comune di Senigallia, dell’Anpi nazionale e locale e dello Spazio Autogestito Arvultùra, chiediamo alle cittadine e ai cittadini di esporre sulle proprie finestre e i suoi propri balconi il tricolore italiano, simbolo dell’Italia libera, democratica e repubblicana e un drappo rosso, segno di lotta e gratitudine verso quelle partigiane e quei partigiani che combatterono assieme per riconquistare la libertà di tutti: per chi c’era, per chi non c’era e anche per chi era contro.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-04-2020 alle 10:40 sul giornale del 25 aprile 2020 - 288 letture