Le librerie sono un baluardo di resistenza della cultura, anche contro il Coronavirus

2' di lettura Senigallia 22/04/2020 - Nella giornata mondiale del libro, nata per promuovere la lettura, la pubblicazione dei libri e la tutela del copyright, Vivere Senigallia lascia la parola a chi ha fatto dei libri non solo una professione ma anche una missione: i librai di Mondadori Bookstore Senigallia.

Quest’anno la giornata mondiale del libro ha una qualità particolare a causa della situazione straordinaria in cui ci troviamo; per noi acquista una forza e un significato maggiore. La mattina in cui abbiamo riaperto la libreria, il centro storico era deserto e l’odore dei libri ci ha accolto come qualcosa di familiare ma anche di nostalgico, di lontano.
È stato un momento molto strano: le serrande dei negozi abbassate, le vie del centro vuote... Ci è subito venuto in mente il libro della Némirovsky in cui descrive le librerie in periodo di guerra: un baluardo di resistenza della cultura contro la distruzione e l’abbrutimento.

Certamente ciò che stiamo vivendo in questi mesi non è paragonabile a quel periodo storico, ma l’importanza della lettura e della cultura resta inalterato. Come librai abbiamo notato che il Covid-19 non ha fermato la voglia di leggere: molti nostri clienti si sono avvalsi (e se ne servono tuttora) del servizio di consegna a domicilio che abbiamo organizzato.

Il nostro lavoro si è un po’ modificato: molti consigli li diamo per telefono, accogliamo i clienti seguendo le norme di sicurezza in base alle quali abbiamo anche riorganizzato gli spazi, per poter tornare a vivere serenamente la libreria che è un luogo vivo, che si anima grazie a chi la frequenta.

Ripensando al sole che c’era martedì 14 aprile, quasi fosse stato un segno di speranza e di ripresa, manteniamo uno sguardo ottimista. Da sempre i libri ci offrono un’apertura su altri mondi, sul futuro, su nuove possibilità, e in questo periodo di isolamento ci fanno sentire meno soli, sono una presenza amica, confortante.

Tornando alla giornata di oggi, vogliamo riprendere la tradizione catalana di regalare una rosa a chi acquista un libro il 23 aprile, come simbolo di rinnovamento e completezza. Intanto l’augurio che possiamo fare a tutti noi è di non sottovalutare mai il valore e la potenza della cultura, soprattutto nei momenti di difficoltà.


Libreria Mondadori Senigallia
Corso II Giugno, 61
60019 Senigallia AN

071.60758





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-04-2020 alle 20:00 sul giornale del 23 aprile 2020 - 385 letture

In questo articolo si parla di cultura, libreria mondadori, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bj6E





logoEV
logoEV