contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > CULTURA
comunicato stampa

Giornata Mondiale del libro e del diritto d’autore: la Biblioteca Antonelliana rimane aperta con il prestito digitale

2' di lettura
358

da Simonetta Bucari
assessore alla pubblica istruzione


biblioteca antonelliana

Come ogni anno il 23 aprile ricorre la Giornata Mondiale del libro e del diritto d’autore, nata per valorizzare l’importanza della lettura come elemento di creatività e crescita personale e collettiva, e come ogni anno l’Amministrazione comunale aveva predisposto una ricca programmazione di eventi che avrebbe visto coinvolte le nostre librerie cittadine, le nostre scuole di ogni ordine e grado, i nostri Gruppi di lettura, il tutto coordinato dalla Biblioteca Antonelliana, ma qualcosa di inimmaginabile ha stravolto le nostre esistenze e i nostri programmi.

La Giornata Mondiale del libro, edizione 2020, sarà quindi diversa, inserita nell’alveo delle tante iniziative già predisposte dalla Biblioteca, che nonostante la chiusura è rimasta vicina ai suoi utenti attraverso la propria pagina facebook, con tanti suggerimenti di letture e recensioni. Storie da ascoltare per i più piccoli e storie da leggere per continuare ad amare i libri e trovare conforto, in questo momento di pausa, nel piacere della lettura.

Sono stati selezionati racconti, brani, poesie e testi di canzoni con accompagnamento musicale.

In mancanza del prestito di libri cartacei è stata offerta l'opportunità di iscriversi gratuitamente, a distanza, al servizio MediaLibraryOnline, messo a disposizione dalla Regione Marche: una vera e propria biblioteca digitale aperta 7 giorni su 7, 24 ore su 24, in cui è possibile scaricare migliaia di ebook, tra cui le novità librarie, ascoltare audiolibri e musica, leggere quotidiani e riviste e tanto altro ancora.

Nell’attesa di tornare in Biblioteca e poter riscoprire il suo valore come luogo di socialità, lo staff dell’assessorato sta lavorando per promuovere laboratori interattivi e workshop online per giovani lettori. Cerchiamo quindi di rendere prezioso questo tempo ricorrendo al virtuale, senza rinunciare alla bellezza della parola scritta. Perché leggere è anche un modo per comunicare con l’esterno: una finestra che si apre sul mondo in un momento in cui siamo chiusi nelle nostre case.



biblioteca antonelliana

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-04-2020 alle 19:55 sul giornale del 23 aprile 2020 - 358 letture