contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
articolo

Il Rotaract dona dispositivi di protezioni ai medici e agli infermieri dell'USCA: per loro anche un webcardio

1' di lettura
388

di Giulia Mancinelli
senigallia@vivere.it


La solidarietà ancora in campo a sostegno degli operatori sanitari. Il Rotaract di Senigallia ha donato un cospicuo quantitativo di dispositivi di protezioni per gli operatori sanitari delle USCA che operano sul territorio.

Al coordinatore dell'USCA di Senigallia, dott. Fabrizio Volpini, e alla coordinatrice ADI Anna Carla Frulla, sono stati consegnati capucci e copricapo, camici idrorepellenti, maschierine e gel ingienizzanti, che i medici e gli infermieri utilizzano per le visiti a domicilio dei pazienti del territorio. Dotazioni fondamentali per preservare gli operatori sanitari dai contagi con i malati Covid purtroppo non sempre facilmente reperibili.

Il Rotaract ha anche donato un "webcardio", un prezioso dispositivo portatile che consente ai medici di effettuare un semplice tracciato elettrocardiografico direttamente a domicilio dei pazienti; uno strumento particolarmente utile per avviare una terapia precoce domiciliare per i malati di Covid-19, in aggiunta ad alcuni pulsimetri per misurare la quantità di emoglobina nel sangue.

Le USCA sono Unità Speciali di Continuità Assistenziale, composte da giovani medici ed infermieri, che operano direttamente sul territorio occupandosi dei pazienti Covid alleggerendo così la pressione sugli ospedali.





Questo è un articolo pubblicato il 18-04-2020 alle 17:14 sul giornale del 20 aprile 2020 - 388 letture