Digital: per un'azienda tradizionale è possibile vendere e competere online?

5' di lettura Senigallia 15/04/2020 - Lo shopping online è un'attività che sta prendendo sempre più piede in Italia. Se fino ad un mese fa ancora eravamo indietro rispetto diversi paesi, ora abbiamo accelerato in questa direzione e l'esperienza dell'utente, che fino a ieri preferiva l'acquisto tradizionale, oggi è positiva.

Il coronavirus ha dato una spinta all'e-commerce e in tanti hanno iniziato ad acquistare online: un po' per noia e sopratutto per necessità, gli italiani hanno cominciato ad usare il digitale e le statistiche di acquisto stanno crescendo sempre di più. Questo porterà sicuramente ad un cambio di abitudine anche dopo che sarà passato questo momento di blocco imposto dal governo a causa del Covid-19.

Per questi motivi tantissime aziende tradizionali, sopratutto quelle che vendono prodotti, stanno cercando un'alternativa al loro approccio offline, sono alla ricerca di tutte le informazioni utili per capire come poter vendere online e quali strumenti utilizzare per competere in questo mercato. Esistono delle regole di base che possono andare bene per tutti, ma è anche vero che ogni azienda ha un suo mercato di riferimento e diversi sono i canali in cui dovrà comunicare e proporsi in rete.

Non esiste una formula uguale per tutti, ognuno deve trovare il suo modello di riferimento, applicarlo e gestirlo per riuscire ad attirare tantissimi visitatori al proprio e-commerce o vetrina se si utilizzano piattaforme come Amazon.

I principali passaggi per iniziare a vendere online

  • Trova il bisogno del cliente.
  • Crea un piano operativo efficace.
  • Utilizza i motori di ricerca e i social network per farti trovare.
  • Raggiungi i tuoi clienti attraverso l'email marketing.
  • Offri la miglior esperienza utente.
  • Fatti affiancare da un'agenzia che ha già portato risultati ad altre aziende.

Per chi è abituato a lavorare tradizionalmente, con il negozio in città e i clienti abituali, quelli elencati non sono punti proprio scontati, ci sono aziende che non hanno mai sentito parlare di email marketing e non sanno come funzionano i motori di ricerca. Farsi affiancare da un'agenzia esperta è molto importante ed oggi in Italia sono davvero tante le web agency capaci di portare un'azienda tradizionale a competere online, sia nel mercato italiano che nel mercato internazionale.

Il bello del web è che le aziende possono lavorare anche con agenzie lontanissime dalla propria città: basta cercare su Google le migliori agenzie, guardare il loro sito per capire come e per chi hanno lavorato, contattarle richiedendo un appuntamento online per parlare con loro della propria attività e del relativo progetto.

Pensare di fare tutto da soli, convinti che vendere online sia facile e che basti caricare il proprio catalogo in un sito web è un errore in cui cadono molte aziende, la maggior parte delle volte sono errori fatti per paura di investire soldi in un'attività che non conoscono, ma così il risultato in un settore che cambia ogni giorno non arriverà mai. I confini con il web non esistono, anche per questo che si moltiplicano le opportunità sia per cercare fornitori, sia per trovare nuovi clienti a cui far conoscere e vendere i propri prodotti.

Cercare i migliori e-commerce per capire come vendono

Una regola base è iniziare a navigare online per capire come vendono gli altri e-commerce, come comunicano e in quali canali. Sul portale Puntoecommerce.it c'è una sezione dedicata ai migliori e-commerce di diversi settori, può essere un buon punto di partenza per farsi un'idea generale di come viene fatta la comunicazione online da parte delle aziende che già vendono in rete e che sono leader nella propria fetta di mercato.

L'esperienza utente è fondamentale: se un cliente entra nel negozio online e trova subito tutte le informazioni necessarie sul prodotto cercato, naviga facilmente da una sezione all'altra e trova un customer care sempre pronto a rispondere alla domande che vengono fatte, difficilmente sarà un cliente che andrà a comprare altrove.

Quando si apre un negozio online non si deve lasciare niente al caso, le recensioni degli utenti sono preziose per chi cerca un'opinione da chi ha già effettuato l'acquisto di un determinato prodotto e in un negozio specifico. Quindi più che mai per un'azienda tradizionale che vuole vendere online sarà importante focalizzarsi sui bisogni del cliente senza dare nulla per scontato. Sono tantissime le ditte che negli anni non hanno dato importanza alle recensioni o alla qualità del servizio clienti.

Per vendere online serve un piano preciso e organizzato, che guardi lontano e con la capacità di adattarsi ai molteplici cambiamenti che impone la rete. Se qualche anno fa i social erano solo svago e passatempo, oggi sono uno strumento fondamentale per vendere e conquistare clienti. Domani, se uscirà un nuovo strumento, bisognerà avere la volontà di capirlo e crearsi un'opportunità in quel canale.

Il servizio offerto è più importante del prodotto

Questo è un punto che tantissime aziende sottovalutano: il servizio che un'azienda riesce ad offrire è molto più importante del prodotto da acquistare, specialmente se lo possono trovare identico in altri negozi online. La logistica è un altro tema al centro di un progetto che riuscirà a fare la differenza: basti pensare ai casi in cui, dopo aver acquistato online, il pacco arriva in ritardo, rotto o non in condizioni ottimali.

La logistica è importante tanto quanto la giusta descrizione del prodotto, così come la foto di alta qualità, altrettanto vale per l'esperienza di acquisto fatta sul sito e la risposta dell'operatore ad una lamentela.

Per un'azienda tradizionale vendere online significa, quindi, capire quali sono tutti i passaggi fondamentali che vanno dallo studio del mercato ad applicare la strategia, dall'arrivo dell'ordine alla consegna. Nulla va lasciato al caso, anche perchè ricorda...

"...non è sufficiente avere clienti abbastanza soddisfatti. I clienti soddisfatti se ne vanno senza alcuna buona ragione, anche solo per provare qualcosa di nuovo. Perché no? Il profitto e la crescita di un'azienda derivano da quei clienti che sono deliziati dal vostro prodotto o dal vostro servizio, i clienti fidelizzati. A questi clienti non serve la pubblicità e non necessitano di stimoli: vengono da voi a comprare e portano con loro un amico " (W. Edwards Deming)





Questo è un articolo pubblicato il 15-04-2020 alle 08:49 sul giornale del 16 aprile 2020 - 762 letture

In questo articolo si parla di economia, e-commerce, articolo, Cristian Andreatini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bjGK

Leggi gli altri articoli della rubrica Digital





logoEV
logoEV