Decrescono i contagi a Senigallia: +25 in un giorno ma sono frutti dei maggiori tamponi eseguiti

1' di lettura Senigallia 29/03/2020 - Aumentano i contagi da Coronavirus nella provincia di Ancona e, proporzionalmente, anche sulla spiaggia di velluto. I dati del contagio, aggiornati a domenica dal Gores, in realtà, dicono gli esperti, sono propriamente negativi.

I 185 nuovi casi registrati domenica, su un totale di 547 campioni analizzati, sono il frutto proprio di un aumento del numero dei campioni effettuati. Di questi 185 nuovi casi, 70 si sono verificati in provincia di Pesaro, 75 in provincia di Ancona 75, 19 in provincia di Macerata, 5 in provincia di Fermo e 16 in provincia di Ascoli.

Dei 75 nuovi casi in provincia di Ancona, 25 sono ascrivibili alla città di Senigallia. Un dato frutto del potenziamento dei tamponi che si stanno effettuando negli ultimi giorni (e su questa base i contagi potrebbero continuare a crescere nei prossimi giorni). In particolare, negli ultimi giorni le attenzioni del Servizio di Igiene e Sanità di Senigallia, che coordina la lista delle richieste di tamponi, si stanno concentrando nei luoghi considerati particolarmente sensibili, come le due residenze protette per anziani, dove si stanno effettuando numerosi tamponi alla luce degli anziani e anche operatori socio-sanitari, risultati positivi al Covid-19 sia alla Fondazione Città di Senigallia che all'Opera Pia.

Inoltre sono stati effettuati tamponi anche ad alcuni infermieri dell'ospedale, risultati positivi, e ai rispettivi familiari. Ad aiutare il potenziamento dei tamponi effettuati concorre inoltre il “drive throught”, il nuovo punto di prelievo allestito allo stadio che consente ai sanitari di effettuare i tamponi ai pazienti direttamente in auto.






Questo è un articolo pubblicato il 29-03-2020 alle 22:55 sul giornale del 30 marzo 2020 - 12384 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/biDV