Le palestre di Senigallia unite contro il Coronavirus, "Chiudiamo per senso di responsabilità"

2' di lettura Senigallia 09/03/2020 - Sempre più attività cittadine stanno aderendo all'appello delle istituzioni di limitare allo stretto necessario i contatti, per uno grande sforzo collettivo per cercare di arginare il dilagare del Coronavirus. Con un grande atto di responsabiltà le palestre di Senigallia hanno scelto di restare chiuse.

Le palestre MyFitnessClub, palestra Nirvana, Planet Fitness Senigallia, Palestra Fitxfun, PowerZone asd, Palestra Energica, Palestra Boomerang, Palestra I Love Fitness, palestra Iron Man hanno condiviso questo messaggio: "Le misure preventive messe in atto fino ad oggi ci hanno permesso di garantire un ambiente sicuro e protetto. Nonostante non ci siano direttive ministeriali, abbiamo deciso di sospendere tutte le nostre attività da mercoledì 10 marzo -scrivono in un comunicato congiunto- Siamo forti del fatto che il nostro senso civico e di responsabilità sarà di aiuto a tutta la nostra comunità in questo difficile momento. Questa decisione più che mai significa prenderci cura del vostro benessere. Siamo certi che torneremo ad allenarci nei nostri centri fitness più forti di prima".

Una decisione presa con senso di responsabilità a seguito dell'aumento dei casi di Coronavirus, anche a Senigallia, che sta richiedendo sforzi anche all'ospedale cittadino. "Era necessario che attività come le nostre dessero un segnale forte e per questo mi sono confrontato con gli altri titolari delle palestre cittadine e tutti insieme abbiamo decisio che dal 10 marzo tutte le strutture saranno chiuse -spiega Marco Paolinelli, titolare della MyFitnessClub insieme a Caterina Fenoccchi- ce l'abbiamo messa tutta per applicare tutte le regole stabilite dal Governo, abbiamo intensificato pulizie e sanificazioni dei locali ma forse questo non era più sufficiente. A questo punto abbiamo deciso di interrompere le nostre attività ma vorremmo che questo segnale facesse capire alle persone che non sarà sufficiente non andare in palestra, ognuno deve avere senso di responsabilità che gli permetta di gestire diversamente la vita quotidiana. Noi cercheremo di garantire un servizio alternativo tramite tutorial sui nostri social, con allenamenti all'aria aperta, e questo perchè l'attività fisica è il primo strumento per rafforzare le difese immunitarie. Sosterremo qundi tutti i nostri tesserati con un supporto diretto o online".

Le palestre, come insieme hanno deciso di chiudere, insieme riapriranno. "Cercheremo di contenere al minimo il periodo di chiusura che per ora non siamo in grado di quantificare -aggiunge Paolinelli- siamo sicuri che le persone capiranno la difficoltà del momento, ma insieme ce la faremo. A prestissimo".








Questo è un articolo pubblicato il 09-03-2020 alle 14:29 sul giornale del 10 marzo 2020 - 4500 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo e piace a Daniele_Sole

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bhmC