Sulla Tari la Lega replica, "Una scelta dettata dalla necessità di non perdere il consenso in periodo elettorale"

2' di lettura Senigallia 05/03/2020 - In merito alla furiosa replica dell’Amministrazione Comunale di Senigallia alla segnalazione riguardante l’anomala riscossione della TARI (Tassa sui rifiuti) per l’anno 2020, la Lega Salvini Premier tiene a ribadire, in modo del tutto pacato, i seguenti concetti.

I costi della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti sono definiti contrattualmente con le ditte appaltatrici, devono essere applicati a pareggio e vengono inseriti nel bilancio preventivo del Comune; per questo motivo negli anni passati tale tassa è stata sempre scaglionata su 4 rate, pagabili anche in una unica soluzione nel mese di giugno. L’obiettivo fondamentale dell’art. 15 bis del DL 34/2019 (richiamato dall’Amministrazione Comunale) è stato quello di calmierare le tasse e a tal proposito ha disposto che i costi di taluni tributi, la cui scadenza è fissata dal Comune prima del 1° dicembre, non possono essere superiori a quelle dell’anno precedente.

Solo i versamenti la cui scadenza è fissata successivamente al 1° dicembre devono essere effettuati sulla base degli atti pubblicati entro il 28 ottobre, a saldo dell’imposta dovuta per l’intero anno. Il Comune di Senigallia, ha pertanto applicato una procedura facoltativa che poteva essere evitata, sebbene contemplata dalla vigente normativa. Infatti, se l’Amministrazione avesse scelto di prevedere il pagamento di tutte le rate entro il 30 novembre, i cittadini avrebbero conosciuto in anticipo l’importo totale della tassa e si sarebbero potuti accorgere di eventuali aumenti.

E’ quindi giusto parlare di una scelta amministrativa verosimilmente dettata dalla necessità di non perdere il consenso in periodo elettorale. Preso atto che la TARI applicata dal Comune di Senigallia è una delle più alte tra tutti i comuni della zona, la Lega per Salvini Premier ribadisce la necessità di individuare modalità di raccolta e smaltimento dei rifiuti più efficaci ed efficienti, a beneficio di tutta la collettività. Infine, ribadisce l’intenzione di volersi distinguere per il modo razionale e pacato dei propri interventi, in contrapposizione ai toni utilizzati dal primo cittadino, in quanto ritiene che la ragione non derivi dagli insulti e dall’aggressività, ma semplicemente dalla forza delle argomentazioni.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-03-2020 alle 09:31 sul giornale del 06 marzo 2020 - 822 letture

In questo articolo si parla di politica, lega, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bg9Q





logoEV
logoEV
logoEV