"Provocazioni": venerdì al via il laboratorio di riflessione politica del Movimento Donne contro i Fascismi

3' di lettura Senigallia 19/02/2020 - Il Movimento Donne contro i Fascismi di Senigallia propone alla città un percorso di riflessione politica. L’idea nasce dall’esigenza di creare un luogo di incontro e confronto, dove si discute di politica e temi sociali partendo dalla cultura femminista e dai saperi di genere, alla scoperta di sé, delle differenze e di come esse si relazionano nel tempo e nello spazio.

Un luogo dove donne e uomini a partire dai saperi del corpo, situato e incarnato, di soggetti che si riconoscono capaci di autodeterminarsi e di creare spazi di libertà svincolati dalle aspettative e dagli stereotipi sociali, si confrontano e si misurano con altre visioni/prospettive/narrazioni del mondo, della politica, della storia, delle relazioni sociali. Riteniamo che la ri-scoperta e la conoscenza dei saperi femminili femministi, che travalicano i confini della cultura egemone, voci oscurate e rimosse, siano la sfida necessaria e trasformativa di sé, della cultura, della società e della politica: modificare sé per modificare il mondo. Abbiamo voluto chiamare gli incontri “Provocazioni”, perché anche il linguaggio comune venga scalfito e rivalutato alla luce di conoscenze e consapevolezze nuove e differenti: cultura e società si trasformano anche a partire dal linguaggio che è la loro espressione e codificazione, un linguaggio che non è mai neutro, ri-scoprendo significati, formulando nuove parole e interrogando quelle consuete.

Il tema generale del percorso è IL CORPO COME DIMENSIONE POLITICA: CREARE CULTURE DI LIBERAZIONE. Si parlerà pertanto di corpi, soggettività, amore, violenza, guerre e possibili trasformazioni in un mondo che ha bisogno di ri-pensarsi e ridisegnare, su basi più eque, le relazioni tra tutti gli esseri viventi e con il pianeta. Siamo felici e orgogliose del fatto che la nostra proposta sia condivisa e sostenuta da altre associazioni cittadine, come l’ass. Dalla Parte delle Donne, Freewoman, GRIS Marche, SOS Razzismo, Centro Sociale Arvultura e Penny Wirton, a testimoniare che, se pur in ambiti diversi, stiamo intraprendendo un cammino comune con uno sguardo verso comuni orizzonti di senso.

Il percorso inizia VENERDI’ 21 Febbraio, alle ore 17.30, nella Sala del Fico di Palazzetto Baviera con la Provocazione Prima, insieme a PATRIZIA CAPOROSSI, Filosofa e Storica delle Donne dell’ ass. di Donne SEMAJ-Seminari Magistrali di Genere “Joyce Lussu” di Ancona, con il tema: Il corpo e la polis: il pensiero femminile per una trasformazione culturale, sociale e politica.

Proseguiremo con la Provocazione Seconda VENERDI’ 27 MARZO alle ore 17.30, presso l’Auditorium S.Rocco, insieme a LEA MELANDRI, scrittrice, saggista e presidente della LUD (Libera Università delle Donne di Milano) sul tema: Ragionando su “Amore e violenza” al tempo dei sovranismi La Provocazione Terza sarà GIOVEDI’ 16 APRILE alle ore 21.15 presso la Piccola Fenice, in collaborazione con l’Ass. Confluenze, dove verrà proiettato il documentario I AM THE REVOLUTION donne che combattono una stessa guerra in modi e in mondi diversi: Afghanistan, Siria, Iraq, di Benedetta Argentieri, con la partecipazione del CISDA (Coordinamento italiano sostegno donne Afghane. Infine per la PROVOCAZIONE QUARTA verrà organizzata con data e luogo da destinarsi, una tavola rotonda nella quale si affronterà il tema Donne e politica. La politica delle donne: quale leadership? alla presenza di donne che a diverso titolo ricoprono o hanno ricoperto ruoli politico-istituzionali. Invitiamo pertanto donne e uomini a partecipare per incontrarci e confrontarci.

Movimento Donne contro i Fascismi di Senigallia

In allegato la locandina.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-02-2020 alle 16:08 sul giornale del 20 febbraio 2020 - 407 letture

In questo articolo si parla di attualità, senigallia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bguf





logoEV
logoEV