Jesi: Uso improprio dei contenitori per sfalci, cambia la raccolta delle potature private

potature 2' di lettura Senigallia 19/02/2020 - La raccolta di sfalci erbosi e potature di privati non rientra tra quelle attività di ritiro dei rifiuti per le quali è conteggiata l’apposita tassa, ma va pagata a parte dall’utente che ne fa richiesta.

Lo dispone l’Autorità di regolazione per Energia, Reti e Ambiente a cui anche il Comune di Jesi deve uniformarsi, rispettando il principio secondo il quale non è corretto che il servizio di raccolta sfalci e potature ricada sull’intera collettività e dunque anche nei confronti di chi non ha giardino o verde privato.
Una disposizione, questa, che risolve anche una problematica difficile da gestire visto che gli appositi contenitori situati su alcune vie ed adibiti agli scarti del verde - 28 le postazioni presenti con 3 contenitori ciascuno - risultano sempre pieni, oltre che di sfalci impropriamente conferiti in sacchi di plastica, anche di rifiuti di ogni genere, vanificando quindi gli sforzi compiuti in questi anni per aumentare le percentuali di raccolta differenziata che oggi si attesta intorno al 69%. Dunque, entro il 31 marzo, via tutti i bidoni per il verde in città.

Per i cittadini che hanno necessità di smaltire i rifiuti provenienti dai propri giardini, vi sono due opportunità. La prima è il conferimento gratuito presso il centro ambiente del Campo Boario aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 13 alle ore 19 e il sabato mattina dalle ore 7 alle ore 13. La seconda è quella di usufruire del servizio domiciliare a pagamento con un bidone personalizzato messo a disposizione da JesiServizi (al costo mensile di circa € 4,00). Il personale di JesiServizi provvederà poi al ritiro del verde con cadenza periodica - normalmente ogni due settimane - con le stesse modalità con cui procede al ritiro degli altri rifiuti. Chi è interessato può contattare JesiServizi, recandosi presso i propri uffici in piazza della Repubblica o chiamando il numero 0731 538233.

Coloro che hanno invece la necessità, una tantum, del ritiro delle potature, possono chiedere la raccolta a domicilio sempre a JesiServizi (stesso numero telefonico): in questo caso il costo sarà concordato sulla base del quantitativo di sfalci e potature da ritirare.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-02-2020 alle 15:23 sul giornale del 20 febbraio 2020 - 276 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Comune di Jesi, potature, comunicato stampa





logoEV
logoEV