Carnevale di Senigallia: tutto pronto per la 38° edizione

4' di lettura Senigallia 07/02/2020 - Torna come di consueto l'appuntamento con il Carnevale di Senigallia , “Un sogno ad occhi aperti”, organizzato dall’Amministrazione comunale e dal Centro sociale Molinello 2, in collaborazione con il Musinf e sotto la direzione artistica di Anna Marconi.

Immancabile la tradizionale sfilata dei carri di martedì 25 febbraio, come l'appuntamento nelle varie frazioni per domenica 16 febbraio. Anche per questa 38° edizione il programma propone una serie di iniziative rivolte a un ampio pubblico.

Alle ore 14,30 lungo i Portici Ercolani, si raduneranno i carri allegorici e i gruppi mascherati che, accompagnati dal Gruppo Tamburi Renascentia di Senigallia, sfileranno fino a piazza Garibaldi seguendo il percorso via Portici Ercolani, Foro Annonario, via Manni, piazza del Duca, via Chiostergi, via Oberdan, via Solferino, piazza Saffi, corso II Giugno; completato il corso si svolterà a destra per ripetere il giro su Foro Annonario, Piazza del Duca, piazza Saffi, Corso II Giugno e via dei Portici Ercolani fino all’imbocco di via Testaferrata, attraverso la quale si giungerà a piazza Garibaldi.

Protagoniste, come sempre, saranno le tante realtà associative e parrocchiali provenienti non solo da Senigallia, ma anche da altri comuni del territorio. Lungo le vie del centro, infatti, si snoderanno i carri e le maschere di Borgo Bicchia, Borgo Passera, Brugnetto, Casine di Ostra, “La rosa blu” di Mondolfo, Montignano, oratorio San Macario di Montemarciano, “Rio casciara” di Ponte Rio, Sant’Angelo e Vallone.

Proprio a piazza Garibaldi, a partire dalle ore 16 inizieranno gli spettacoli con la palestra “I love fitness”, i Jologik, i Manaar e i Boomerang Dance. Il tutto sotto la sotto la conduzione di Dj paperino, Dj Felix, Raffaella Lattanzi, e con Bicchio Dj alla consolle.

Previsto anche quest’anno il concorso per il miglior gruppo mascherato o carro allegorico: al vincitore verrà assegnato un premio di 500 euro. Inoltre, alla maschera più bella, sarà assegnata la speciale targa “Giovanna Ceciliani”. La giuria sarà composta da Massimo Eleonori, costumista della Compagnia della Rancia, Simona Romagnoli, presidente dell’Associazione Albergatori di Senigallia, Patrizia Lo Conte, del Musinf di Senigallia, Giuliano De Minicis, designer e titolare della Dmp Concept, e due portavoce del Consiglio Municipale dei Ragazzi.

"Sarà un Carnevale elegante sobrio raffinato - sottolinea il sindaco Mangialardi - questo grazie all'impronta di Anna Marconi, che ringraziamo per essersi messa a disposizione. Sarà sicuramente scenografica la presenza di carri e coriandoli colorati sotto le luci di Piazza Garibaldi".

"Il Carnevale è nel dna della città - sottolinea l'assessore Enzo Monachesi - ma soprattutto delle frazioni e dei centri sociali, che anche quest'anno hanno dato vita al proprio carro o gruppo mascherato. Le normative sulla sicurezza hanno messo a rischio alcuni carnevali della zona, ma per fortuna il tessuto cittadino è stato pronto a reagire per adattarsi e consentire la sua realizzazione.

Il calendario del carnevale 2020 parte sabato 15 febbraio alle ore 18, con l'inaugurazione al foyer del Teatro La Fenice della mostra permanente dei costumi artistici di Anna e Lorenzo Marconi. L'inaugurazione sarà anche l'occasione per la presentazione del nuovo abito che Lorenzo Marconi porterà a Venezia, anche se quest'anno senza partecipare al concorso della maschera più bella.

"È sempre una grande opportunità, quella della direzione artistica della Gran Festa di Carnevale - afferma Anna Marconi - un'occasione di crescita. É stato difficile all'inizio dare un nuovo taglio alla festa, ma grazie alla passione di chi, soprattutto nelle frazioni, si è messo a disposizione, saranno 12 quest'anno i gruppi mascherati che animeranno la città. Il tema è quello del viaggio, " Viaggio dunque sono". Abbiamo pensato di mettere al centro l'idea dello scambio tra i popoli. Tema che richiama anche l'abito che Lorenzo porterà a Venezia, "Il teatro incantato", cioè un imbonitore teatrale della Belle Époque che porta con sè come valigia un teatro in legno ricoperto da vecchie stampe."

"Una manifestazione ricca, una bella sfida - conclude l'assessore Ludovica Giuliani - grazie alla grande caparbietà di Anna che anche quest'anno riuscirà a ricreare la magia."

Come da tradizione, l’appuntamento di Senigallia sarà preceduto dalle diverse feste di Carnevale organizzate nelle frazioni. Il 16 febbraio si svolgeranno quella di Borgo Passera e Vallone, e quella di Montignano, mentre domenica 23 febbraio, sarà la volta di Borgo Bicchia, Brugnetto e Sant'Angelo.

Da non perdere, poi, i due eventi che faranno da cornice al Carnevale. Il primo, in programma sabato 15 febbraio, alle ore 16 al foyer del teatro La Fenice, è il vernissage della mostra permanente dei costumi artistici creati dai fratelli Anna e Lorenzo Marconi. Nell'occasione sarà presentato anche il costume "Il teatro incantato", con cui i Marconi parteciperanno al Carnevale di Venezia. Il secondo appuntamento, invece, è con lo spettacolo teatrale "Aulularia" di Plauto, che sarà messo in scena sabato 22 febbraio, alle ore 21 all'auditorium San Rocco. I biglietti, del costo di 8 euro (5 euro il ridotto) sono acquistabili in prevendita al teatro La Fenice e il giorno dello spettacolo all'auditorium San Rocco.








Questo è un articolo pubblicato il 07-02-2020 alle 19:04 sul giornale del 08 febbraio 2020 - 4102 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bfZ9





logoEV
logoEV