Trecastelli: continua la ricerca dell’Associazione di Storia Contemporanea in tema di donne

2' di lettura 17/01/2020 - L’Associazione di Storia Contemporanea continua a segnalarsi nel dibattito storiografico per le sue ricerche relative alla storia delle donne.

Dopo le pubblicazioni “In favore delle italiane” e “Licia” si è aggiunto un altro tassello con l’ultimo numero della rivista “Centro e periferie” dedicata ad alcune italiane che per prime hanno conseguito spazi in ambienti tipicamente maschili, mentre sta per uscire il libro collettaneo “Uomini dalla parte delle donne fra Itto e Novecento” (Ed. Marsilio, 2020), a cura della prof.ssa Lidia Pupilli, direttrice scientifica dell’ente di via Chiostergi.

Tutte queste pubblicazioni rientrano nel progetto, co-finanziato dalla Regione Marche, “Emancipazione femminile e relazioni fra i generi nelle trasformazioni dell’età contemporanea”: un progetto originale e rilevante, capace di coinvolgere numerose studiose italiane – ma ve se sono anche di straniere – accreditate presso i principali atenei ed enti di ricerca della penisola, a partire da quelli del nostro territorio. È trascorso quasi un decennio da quando ha avuto inizio questo significativo percorso di ricerca, attraverso la pubblicazione di “Dieci donne”, il libro con cui Marco Severini ha raccontato, dopo 90 anni di oblio, la storia avvincente delle prime elettrici italiane ed europee.

Da quel 2012 non è mancato un Otto Marzo, e non solo, in cui l’Associazione non abbia proposto alla comunità scientifica e a quella, più vasta e rilevante, dei lettori iniziative inedite e costruttive, capaci di invogliare un numero sempre più ampio di persone a rileggere la storia contemporanea con sensibilità e attenzione nuove. Mentre fervono i lavori per una proposta di rilievo per la prossima Giornata Internazionale della Donna, il pubblico di Trecastelli potrà assistere a una giornata dedicata a questi temi, domenica 19 gennaio alle ore 17.30, presso il Villino Romualdo, stabilita con la collaborazione di quella Amministrazione comunale: coordina il prof. Marco Severini (Università di Macerata) e prende la parola un parterre di donne: Lidia Pupilli, Federica Mencarelli e Maria Giulia Vichi. Queste studiose parleranno delle donne militanti in politica, delle prime otto magistrate italiane e di Rosa Scafa, la prima poliziotta in servizio nel nostro Paese nonché di tante altre vicende tutte al femminile.


da Associazione di Storia Contemporanea
Senigallia







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-01-2020 alle 12:57 sul giornale del 18 gennaio 2020 - 295 letture

In questo articolo si parla di attualità, storia, senigallia, storia contemporanea, associazione di storia contemporanea, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/be0H