Controlli sul territorio: arrestati un parcheggiatore abusivo e un pusher di Ostra

2' di lettura Senigallia 17/01/2020 - Negli ultimi due giorni i Carabinieri della Stazione di Marzocca hanno arrestato due persone, rispettivamente per resistenza a pubblico ufficiale e per detenzione di sostanza stupefacente ai fini dispaccio.

La prima attività è stata svolta nel pomeriggio di mercoledì, quando i militari hanno predisposto uno specifico servizio finalizzato all’identificazione dei parcheggiatori abusivi che operano nel comune di Senigallia. I militari hanno individuato uno di loro mentre esercitava abusivamente l’attività di parcheggiatore nell’area dell’ex pesa in via Leopardi e si sono avvicinati per procedere al controllo. A quel punto l’uomo, un senegalese di 40 anni, si è dato a precipitosa fuga, spintonando i militari per sottrarsi al controllo, ma è stato inseguito e raggiunto subito dopo nelle vie del centro di Senigallia.

Durante i successivi controlli è emerso che il senegalese era stato già contravvenzionato, per lo svolgimento dell’attività abusiva, nel mese di gennaio del 2019, con l’emissione di un provvedimento che era divenuto definitivo ad aprile. Per questo motivo, sulla base delle nuove previsioni del codice della strada, avendo commesso un reato penale, l’uomo è stato denunciato per l’esercizio abusivo dell’attività di parcheggiatore. Inoltre è stato tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficiale.

Nella giornata di giovedì, dopo la convalida dell’arresto, è stato condotto in Questura, in quanto è emerso che il senegalese non è regolare sul territorio nazionale. Presso quegli uffici gli è stata notificata una espulsione con ordine di lasciare l’Italia entro 7 giorni. La seconda attività condotta dai militari della Stazione di Marzocca è stata svolta nel pomeriggio di ieri. Durante un controllo alla circolazione stradale, effettuato a Senigallia, i Carabinieri hanno identificato un cittadino di 69 anni, residente ad Ostra, che viaggiava a bordo di una Fiat Uno.

Durante il controllo è stata rinvenuta nella sua disponibilità una dose di cocaina e la somma in contanti di 490 euro. I militari si sono quindi recati presso l’abitazione dell’uomo, dove al termine della perquisizione hanno trovato altri 32,7 grammi di cocaina già suddivisa in 33 dosi, pronte per lo spaccio, oltre ad un bilancino e al materiale per il confezionamento della droga. L’uomo è stato quindi arrestato per detenzione di droga ai fini di spaccio. Nella mattinata di venerdì, dopo la convalida dell’arresto, è stato condannato, con patteggiamento, alla pena di un anno di reclusione e al pagamento di una multa di 2000 euro, con sospensione della pena.






Questo è un articolo pubblicato il 17-01-2020 alle 14:44 sul giornale del 18 gennaio 2020 - 3049 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, ostra, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/be05





logoEV
logoEV