x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

“Rimboschiamoci le maniche: salviamo le api!”, sfida della sostenibilità ambientale nel Boscomio

2' di lettura
1014

da Organizzatori


Grazie alla Fondazione Cariverona, l’Associazione Sena Nova, in partenariato con il Comune di Senigallia, il Gruppo Fotografico “Primo Piano”, l’Associazione Bellanca e lo staff di "Fosforo" animato da Mattia Crivellini e dai suoi eccellenti formatori ha ottenuto la possibilità di continuare a valorizzare, anche per quest’anno, il “bosco urbano” chiamato “Boscomio” lungo la Strada delle Saline.

Il Progetto, proposto da Sena Nova e intitolato “Rimboschiamoci le maniche: salviamo le api!”, raccoglie la moderna sfida della sostenibilità ambientale. Non è un caso che il clima sia diventato oggetto di attenzione da parte di tutti: intervenire sul clima presuppone partire dalla sensibilizzazione verso il territorio, occuparsi di esso, interessarsi alla sua salute, provvedere a tutelarlo.

“Valorizzeremo quest’area – spiega la Presidente di Sena Nova, prof.ssa Elisa Santelli - coinvolgendo cittadini, giovani, scuole, Gruppi di interesse: coinvolgendo tutti, infatti, potremo rafforzare in tanti la voglia di fare cittadinanza attiva e diventare protagonisti della corresponsabilità”.

“La nostra intenzione – dice il prof. Camillo Nardini – è quella di promuovere incontri, attivare Laboratori sul bosco e, soprattutto, sul mondo delle api (che sono presenti a “Boscomio” nello spazio in alto della collina destinato agli alveari: 15 arnie, 350mila api). Apriremo l’apiario a sperimentazioni sulla raccolta del miele dando ai visitatori e agli ospiti la possibilità di “fare da sé” l’operazione delle smielature”.

Nella programmazione è inserita la piantumazione di alberi melliferi, che saranno dotati di targhette identificative. Sarà installato un percorso didattico e mole essenze arboree possiederanno targhette con QRcode. Collaboreremo con gli ideatori di “Fosforo” avviando Laboratori innovativi, e continueremo a lavorare per creare nei giovani una coscienza sempre più marcatamente ambientale, meno convenzionale e decorativa, ma più sostanziale.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-01-2020 alle 09:34 sul giornale del 16 gennaio 2020 - 1014 letture