Un patto per le infrastrutture delle Marche: all'aeroporto di Falconara un tavolo di confronto tra tutte le istituzioni

Aerdorica aeroporto delle Marche 3' di lettura Senigallia 11/12/2019 - La CNA chiama tutte le istituzioni per recuperare il gap che sta facendo scivolare le Marche verso il sud d’Italia. Venerdì 13 dicembre un tavolo di confronto all’Aeroporto di Falconara con, tra gli altri, Governo, Regione, Aerdorica e Interporto.

Lo sviluppo di un territorio, e quindi della sua economia e delle sue imprese, dipende inevitabilmente dall'evoluzione delle sue infrastrutture chiave. Quale è il futuro delle Marche e dei suoi snodi strategici di sviluppo e di collegamento? CNA Provinciale di Ancona chiama coloro che hanno il potere di far risorgere le Marche per un tavolo di confronto costruttivo per il bene delle Marche “#marchefuture: l’Aeroporto e le infrastrutture per lo sviluppo del sistema Marche” è il titolo del convegno CNA in programma venerdì 13 dicembre alle ore 17 al Terminal Arrivi dell’Aeroporto delle Marche a Falconara Marittima.

“Nonostante la strategica posizione della regione Marche per l’Italia e l’Europa, sembra che i principali snodi infrastrutturali locali facciano ritualmente fatica ad affermare, in una logica sostenibile nel tempo, il proprio compito a supporto della grande mobilità, ormai necessaria per coerenza e funzionalità alla spinta istituzionale verso una regione innovativa, fortemente orientata nel mercato globale nell’export, ma anche attenta nel curare l’incoming turistico, basta pensare agli sforzi fatti negli ultimi anni nella promozione del territorio – afferma Massimiliano Santini, direttore CNA Provinciale di Ancona - Le Marche rischiano di scivolare nel Sud delle Marche. A causa di un accumulo di una serie di inefficienze, ritardi, malfunzionamenti da che un lungo periodo frenano la crescita pro capite del territorio, gli investimenti, l’attrattività dei capitali e la diversificazione economica. Ecco perchè CNA ha pensato, voluto e organizzato questo il tavolo di confronto, per avere risposte chiare e chiedere una progettualità seria e onesta”.

Introdurrà i lavori Massimiliano Santini, direttore CNA Provinciale di Ancona. Interverranno: Carmine Bassetti, AD Aerdorica spa; Rodolfo Giampieri Presidente dell'Autorità Portuale; Marco Carpinelli, Presidente CDA Interporto Marche Spa; Gino Sabbatini, Presidente Camera di Commercio delle Marche; Anna Casini, Vice Presidente Regione Marche; Mauro Coltorti, Presidente Commissione permanente Lavori Pubblici Senato della Repubblica.

A chiedere e a stimolare il dibattito, i "territori" con i loro rappresentati istituzionali ed economici. Saranno infatti i sindaci delle più importanti città della Provincia di Ancona, Anci e l'Università a porre il focus sulle questioni più urgenti.

Animeranno il dibattito: Luigi Cerioni, Presidente Provincia di Ancona; Stefania Signorini, sindaco Comune di Falconara; Valeria Mancinelli, sindaco Comune di Ancona; Massimo Bacci, sindaco Comune di Jesi; Gabriele Santarelli, sindaco Comune di Fabriano; Maurizio Mangialardi, Presidente Anci Marche; Guido Castelli, Presidente Fondazione IFEL; Mauro Silvestrini, referente per il Piano Strategico UnivPM.

Un'occasione unica, moderata dal giornalista Luigi Brecciaroli, per entrare veramente in profondità sul tema delle infrastrutture e delineare il futuro strategico di queste opere. La partecipazione è aperta a tutti.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-12-2019 alle 16:18 sul giornale del 12 dicembre 2019 - 14 letture

In questo articolo si parla di artigianato, politica, cna, aerdorica, infrastrutture, cna ancona, Aeroporto delle Marche