contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Da lunedì riapre il centro ambiente di Sant’Angelo. Ecco come cambia la raccolta dei rifiuti

1' di lettura
5387

dal Comune di Senigallia
www.comune.senigallia.an.it


Si comunica che da lunedì 2 dicembre riaprirà al pubblico il centro ambiente di Sant’Angelo in via Vasari, il quale osserverà i seguenti: dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle ore 12 e nei pomeriggi di martedì e giovedì dalle ore 14,30 alle ore 16.

Nell’occasione si informa la cittadinanza che gli altri due centri ambiente comunali, quello di Borgo Bicchia in via Arceviese e quello di Marzocca in via Indipendenza, saranno aperti dal lunedì al sabato dalle ore 8,30 alle ore 12,30 e nei pomeriggi dal lunedì al venerdì dalle ore 14 alle ore 16,30.

Si ricorda inoltre che centro di Sant’Angelo può essere utilizzato esclusivamente per la raccolta dei rifiuti pericolosi e dei Raee (Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche), pile esauste, farmaci scaduti e toner di stampa, mentre i centri di Borgo Bicchia e Marzocca per la raccolta dei rifiuti urbani non pericolosi.

Di seguito il dettaglio delle tipologie dei rifiuti raccolti nei vari centri comunali.

Borgo Bicchia: rifiuti misti costruzione demolizione, carta e cartone, abbigliamento, vetro, oli vegetali, pile esauste, legno, rifiuti metallici, rifiuti biodegradabili (sfalci potature), ingombranti, plastica e plastica dura

Marzocca: rifiuti misti costruzione demolizione, carta e cartone, abbigliamento, vetro, oli vegetali, pile esauste, legno, rifiuti metallici, rifiuti biodegradabili (sfalci potature), ingombranti, plastica, plastica dura e pneumatici.

Sant’Angelo: toner stampa, imballaggi contenenti sostanze pericolose, contenitori a pressione vuoti, filtri dell’olio minerale, pesticidi, lampade e neon contenenti mercurio, condizionatori e pompe di calore, frigoriferi congelatori, olio minerale, vernici, inchiostri, resine, farmaci scaduti, batterie accumulatori, pile esauste e apparecchiature elettriche fuori uso.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-11-2019 alle 15:35 sul giornale del 30 novembre 2019 - 5387 letture