contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Il Padovano di Arcevia tra antichi mestieri e modelli di sviluppo sostenibile

2' di lettura
1460

da Ipsia 'Bettino Padovano' di Arcevia


Una installazione a forma di albero con una chioma metallica a spirale che lascia scorrere le arance lungo le sue linee, la cui spremuta viene servita agli avventori dello stand. Alla base, al posto delle radici, c’è un contenitore di bucce che vengono trasformate in fibra e modellate da una stampante 3D situata all’altezza del tronco, producendo bicchieri ad esempio, rigorosamente di materiale biodegradabile.

E’ una esemplificazione pratica di economia circolare che gli studenti delle classi IV e V dell’Ipsia Padovano di Arcevia hanno potuto vedere durante la recente uscita didattica alla fiera dell’economia sostenibile a Rimini organizzata, in accordo con la dirigenza, dalla prof.ssa Rossini, che ha accompagnato gli studenti insieme ai proff. Perini e Bellucci. Nello stand del Ministero dell’Ambiente gli studenti hanno appreso le tecniche con cui la guardia costiera contrasta gli sversamenti illegali in mare.

Nello stand di Legambiente - Rfi gli studenti, divisi in gruppi, hanno prodotto idee progettuali su come riciclare componenti di impianti ferroviari dismessi. Interessante anche la recente uscita didattica al museo della carta di Fabriano, che ha visto protagoniste le classi terze accompagnate dai prof. Calia, Avaltroni e Alessandrelli, il quale ha progettato, nel 1998, una asciugatrice per carta fatta a mano, attualmente esposta nel museo stesso.

La carta come risorsa economica ed elemento dell’identità di un territorio: i metodi tradizionali di produzione sono stati oggetto di dimostrazioni pratiche che hanno incuriosito gli studenti abituati ad una confidenza con il mondo digitale, con i molteplici supporti informatici, tuttavia la carta rimane un supporto imprescindibile per la comunicazione del sapere. La visita è proseguita nell’originale museo dei mestieri della bicicletta, una ricca raccolta, frutto di un trentennale appassionato lavoro del sig. Pellegrini, che ha messo insieme testimonianze materiali di un mondo che sembra lontanissimo: l’arrotino, il gelataio, il falegname, il vigile del fuoco, il lattaio, con le loro biciclette meticolosamente attrezzate: una lezione del passato che può esprimere motivi di riflessione per progettare un futuro sostenibile.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-11-2019 alle 10:36 sul giornale del 27 novembre 2019 - 1460 letture