Cibo scarso: migranti scendono in strada per protesta all'Hotel Lori

1' di lettura Senigallia 26/11/2019 - Problemi all'Hotel Lori, la struttura situata sul lungomare Da Vinci a Marzocca, utilizzata come centro di accoglienza per rifugiati e richiedenti asili politico. Martedì mattina è andata in scena una vera e propria protesta da parte degli extracomunitari che sono ospitati al momento nella struttura.

A far montare la protesta sarebbe stato il pasto somministrato ai profughi. In particolare gli extracomunitari avrebbero sbottato perchè da tempo le quantità del cibo loro dato sarebbero scarse. Per questo nella tarda mattina mattinata di ieri 38 extracomunitari di nazionalità pakistana sono scesi in strada bloccando, con la loro presenza in mezzo alla carreggiata, sul lungomare, le auto in transito.

Sul posto sono subito intervenuti i Carabinieri con il capitano Francesca Romana Ruberto che hanno prima di tutto riportato l'ordine allontanando gli extracomunitari dalla strada e poi hanno parlato con i titolari della struttura che hanno confermato come la protesta (comunque pacifica) si fosse originata per via di alcuni “inconvenienti legati a problemi gestionali”. I carabinieri hanno parlato anche con i migranti che hanno spiegato le loro ragioni per poi rientrare all'interno della struttura.






Questo è un articolo pubblicato il 26-11-2019 alle 18:29 sul giornale del 27 novembre 2019 - 7158 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bdjM





logoEV
logoEV