Ostra: paga l'hotel con un assegno scoperto, arrestata 53enne

Carabinieri 1' di lettura 22/11/2019 - Giovedì pomeriggio i Carabinieri della Stazione di Ostra hanno arrestato una donna 53enne, residente nel comune, in esecuzione di una ordinanza dell’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura Generale presso la Corte di Appello di Ancona, perché resasi responsabile del reato di insolvenza fraudolenta.

I fatti risalgono al 2013, quando, in una località della costa Adriatica, a sud delle Marche, in concorso con altre persone, la donna aveva soggiornato per diversi giorni presso una struttura alberghiera, pagando il conto con un assegno risultato poi privo di copertura finanziaria.

Il titolare dell’hotel, vittima del raggiro, aveva a tal proposito sporto denuncia presso la competente Stazione Carabinieri. I successivi accertamenti hanno consentito di appurare che la donna, non era nuova a circostanze analoghe.

Da lì è iniziato per la donna l’iter giudiziario, che l’ha portata davanti al Giudice del Tribunale di Fermo, il quale l’ha condannata per il reato di insolvenza fraudolenta in concorso, così come riformata, con sentenza, dalla Corte di Appello di Ancona.

Pertanto, a conclusione dell’iter giudiziario, la Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Ancona ha emesso una ordinanza per l’espiazione della pena residua, pari a 6 mesi di reclusione, che ora la donna dovrà scontare presso la propria abitazione di Ostra.







Questo è un articolo pubblicato il 22-11-2019 alle 14:37 sul giornale del 23 novembre 2019 - 579 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bc9R