Venerdì l'inaugurazione della mostra “Giacomelli e Leopoldi: storie celate di fotografia aerea”

4' di lettura Senigallia 20/11/2019 - Il 22 Novembre alle ore 18,00 si inaugura a Senigallia la mostra fotografica “Mario Giacomelli e Edmo Leopoldi: storie celate di fotografia aerea” a cura di Simona Guerra.

Terminato il riordino dell’Archivio dello Studio Fotografico Leopoldi di Senigallia (330.000 immagini sulla città e le Marche) fra gli album e i negativi sono state trovate delle cartelle molto speciali: 220 immagini - tra stampe a contatto, fogli di provinatura e negativi - con soggetti chiaramente riconducibili all’opera di Mario Giacomelli.

Enormi campi arati, case e vigne lavorate: erano tutte vedute aeree della campagna marchigiana, diverse delle quali cancellate a penna, tracciate con prove di inquadratura oppure contenenti appunti.

Perché queste fotografie erano conservate fra il materiale prodotto da Edmo Leopoldi?

Quando dal fondo di una busta è uscito un appunto scritto a penna con la calligrafia inconfondibile di Mario la risposta è parsa più chiara.

Il messaggio diceva: “Edmo, se non andiamo oggi per i paesaggi ho l’impressione che non ci andiamo più. Dobbiamo farli ad ogni costo - almeno 30 rullini -”

Così, da questa piccola annotazione, è iniziata una ricerca che ha permesso la ricostruzione di una vicenda sconosciuta alla maggior parte di noi. Una storia che ha come oggetto il coinvolgimento attivo di Leopoldi alla produzione di una serie specifica di opere del maestro Giacomelli: i paesaggi aerei. Dalle ricerche è infatti emerso che Leopoldi, ottimo fotografo e appassionato di volo, sia stato l’esecutore delle fotografie aeree di Mario Giacomelli.

Il senso della mostra

“La rilevanza di questa ricerca” afferma la curatrice Simona Guerra “sta nel fatto che ci permette di arricchire gli elementi conoscitivi su certi percorsi mentali messi in atto da Giacomelli, di conoscere un’attività del fotografo Edmo Leopoldi di cui fino ad oggi non è stato mai scritto e soprattutto di capire la relazione creativa che si era instaurata fra i due autori nonché dell’iter progettuale che ha portato Giacomelli a raggiungere - nella pratica - i suoi obiettivi compositivi anche grazie al contributo di Edmo. Certamente si tratta di un rapporto costruito su una grande fiducia che Giacomelli nutriva nei confronti di Leopoldi, oltre che di amicizia e complicità”.

Le opere in mostra

Il cuore della mostra è dato da 143 provini e 10 fogli di provinatura scattati da Edmo Leopoldi su indicazione di Mario Giacomelli provenienti dall’Archivio Storico Leopoldi. Ci sono poi altre immagini e testi autografi scritti da Mario a Edmo che aiutano a comprendere la ricerca.

Non mancano poi alcune opere di Mario Giacomelli originali provenienti dall’Archivio Mario Giacomelli di Senigallia, ovviamente riferite ai provini esposti.

Gli autori in mostra

Mario Giacomelli (1925-2000), tipografo di professione e fotografo solo per passione, è stato uno dei più grandi artisti della fotografia del Novecento. Ha trascorso tutta la sua vita in una piccola città delle Marche affacciata sul mare Adriatico, Senigallia, dove ha prodotto, in cinquant’anni di scatti, la quasi totalità delle sue opere oggi conosciute, esposte e premiate in tutto il mondo. La sua opera - come la sua vita - poetica ed emotivamente intensa, è ancora oggi presa ad esempio dalle nuove generazioni per la sua forza, grazia e bellezza.

Edmo Leopoldi (Edmondo Leopoldi 1931-2017) fotografo di professione con una grande passione per il volo. Sin da ragazzo ha aiutato i genitori nella gestione dei loro studi di fotografia, iniziando a lavorare al ritorno dal servizio militare – in Aeronautica, come apprendista del fotografo di campo. Dai primi anni ’50 e per tutta la vita ha documentato ogni avvenimento della sua città, pubblico o privato, dedicandosi in special modo alla fotografia aerea per cui è particolarmente apprezzato. A partire dalla fine degli anni 60’ ha collaborato con il Corriere Adriatico e successivamente con la Gazzetta di Ancona occupandosi di manifestazioni politiche e sociali, eventi sportivi e talvolta anche di cronaca nera.

Mostra

“Giacomelli e Leopoldi: storie celate di fotografia aerea”

A cura di Simona Guerra

Inaugurazione Venerdì 22 Novembre ore 18:00

Dal 23 Novembre ’19 al 5 Gennaio ‘20

Ingresso libero

Orari

da Martedì a Venerdì ore 18,00 – 20,00

Sabato e Domenica ore 16,00 – 20,00

Chiusure speciali: 25, 26, 31 dicembre e 1 gennaio

c/o Pikta Studio
Via Mamiani 14
Senigallia








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-11-2019 alle 12:01 sul giornale del 21 novembre 2019 - 904 letture

In questo articolo si parla di cultura, Organizzatori

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bc8X





logoEV
logoEV