contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Il Comitato sul parcheggio dell'ospedale: "La Curia scarica sul Comune la responsabilità"

3' di lettura
2164

da Comitato Cittadino per la difesa Ospedale Senigallia
fb/ComitatoDifesaOspedaleSenigallia


Ecco come stanno le cose veramente. E' apparsa una precisazione della Curia dove si dice finalmente che le responsabilità sono TUTTE della amministrazione Comunale.

Aspettando, se ve ne sono, chiarimenti dal Comune facciamo un riassunto di questa triste e disdicevole storia perché fino ad ora tutti i cittadini sono stati portato fuori strada dalle dichiarazioni che si sono susseguite di Mangialardi, di Monachesi e di qualche testata locale. NON VERO che il parcheggio di via Cellini come il parcheggio dell’Ospedale, via Camposanto vecchio, è di proprietà della Curia. NON VERO che c’è stato un accordo tra l’impresa che gestirà il parcheggio in struttura e la Curia proprietaria di entrambe le aree, Via Cellini e Via Camposanto Vecchio. NON VERO ciò che dice il primo cittadino “Il parcheggio a ridosso dello svincolo della complanare, dietro l’ospedale, resta gratuito.” Non ha compreso che si parla di via Camposanto Vecchio, quello che l’Amministrazione Comunale, ora è chiaro, ha concordato con il privato di mettere a pagamento.

Soprattutto far passare la gratuità della prima mezz’ora come un beneficio è al limite del grottesco perché è quasi il tempo necessario per andare e tornare al parcheggio, e non si considera affatto il tempo di assistenza al malato. Non è mica un posto di divertimento e di svago l’Ospedale, ci si va per cose molto, molto più serie. NON VERO ciò che dice l’Ass. Monachesi, rispondendo ad una interrogazione Comunale, e cioè che “l’area è privata e che il Comune di Senigallia non ha facoltà di intervenire nella trattativa privata”. Ora si sa che la trattativa è stata tra Comune e la Ditta privata pur specificando che verrà garantito l’accesso gratuito al parcheggio per le persone con invalidità e per i donatori di sangue. Bontà sua!! Quindi ora che la verità è stata ristabilita si sa che la Curia non è più proprietaria dell’area adibita a parcheggio perchè dato in affitto ad una ditta privata e che la scelta di metterlo a pagamento è stata concordata tra la ditta e il Comune.

Qualunque sia la motivazione e chiunque lo gestisca la sostanza non cambia: un parcheggio a pagamento per andare in Ospedale rimane sempre una vergogna e l'alibi dei primi 30 minuti gratuiti pure. Tra il tempo di andare e tornare da un reparto forse si riesce a stare con un ammalato per 10-15 minuti, nemmeno il tempo per chiedere come si sente!! L’Amministrazione, essendo intervenuta pesantemente nella vicenda, non può più nascondersi dietro un dito e dire perché, anziché risolvere l’annoso problema dei parcheggiatori abusivi che in questo modo non potranno accedere trattandosi di un parcheggio completamente chiuso, hanno pensato bene invece di penalizzare le famiglie dei malati, i dipendenti e chiunque voglia venire a salutare e accudire i pazienti ricoverati. Per non risolvere un problema causa la propria incapacità si trovano soluzioni svantaggiose e disdicevoli moralmente, eticamente e anche economicamente a carico dei senigalliesi. La verità viene sempre a galla e i cittadini esigono una risposta diversa da quella concordata



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-11-2019 alle 22:12 sul giornale del 04 novembre 2019 - 2164 letture