IC Mario Giacomelli: finanziato un importate Progetto "Paesaggi di Marca"

3' di lettura Senigallia 29/10/2019 - In questi giorni si sono conclusi i laboratori formativi finanziati dal Fondo Sociale Europeo PON per la Scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento rivolti ai ragazzi della scuola secondaria di I grado interamente dedicati al Potenziamento dell'educazione al patrimonio culturale, artistico, paesaggistico.

‘Paesaggi di Marca’, questo il titolo del progetto finanziato, al quale hanno partecipato circa 30 ragazzi. Si è dato vita ad una serie di iniziative rivolte alla conoscenza e alla valorizzazione del patrimonio culturale con l’obiettivo formativo di educare alla sua tutela, trasmettendo il grande valore che ha per la comunità, valorizzandone a pieno la dimensione di bene comune e il potenziale che può generare per lo sviluppo democratico del Paese. In questo percorso di conoscenza i ragazzi sono stati seguiti e accompagnati dal prof. Michele Gasparetti (esperto) e dal prof. Marco Santinelli (tutor) i quali hanno dato vita ad iniziative coinvolgenti secondo un’ottica di ‘città sostenibile’ attraverso un approccio laboratoriale e di tutoring. Visite guidate a piedi e in bicicletta, passeggiate, conoscenza ravvicinata dei beni culturali di Senigallia, attività in aula multimediale, incursioni varie per le vie cittadine.

Una metodologia di ricerca-azione che vede il processo formativo come un percorso in ‘outdoor training’, un approccio al patrimonio culturale, artistico, paesaggistico sicuramente non convenzionale e certamente divertente sotto diversi punti di vista. Si sono valorizzate le competenze trasversali come quelle linguistiche, artistiche, digitali e di cittadinanza attiva. I corsi, che ricordiamo essere totalmente gratuiti per le famiglie, hanno dato l’opportunità ai ragazzi di poter ammirare da vicino le bellezze della cultura locale in modo anche giocoso, destrutturato e innovativo. Nelle giornate di settembre, i ragazzi impegnati nel percorso di conoscenza del patrimonio storico culturale della città Roveresca, hanno elaborato il materiale per la produzione di mini guide e guide digitali, sulla Rocca Roveresca, Palazzo del Duca, Palazzetto Baviera e Biblioteca Antonelliana, comprendendone non solo il valore storico documentale ma anche la loro attualità, quali prestigiose sedi per mostre che in una città turistica possono essere ospitate nel felice contrasto tra storia e modernità. Sono state visitate le mostre temporanee Raw Materials e Rock’N’Roll is a State of the Soul con sculture e immagini, fotografate dagli studenti per inserirle nel progetto, oltre alla significativa visita del Palazzo Mastai Ferretti-Pio IX avvicinandosi all’opera di Anastasi e della decorazione barocca della Chiesa della Croce con la tela del Barocci, così come degli stucchi di Federico Brandani che illustrano atti eroici e biblici che hanno catturato l’attenzione delle giovani guide.

La scoperta delle prime colline che lambiscono la città, altro elemento di grande valore del nostro territorio, ha condotto i ragazzi al Museo di Storia della Mezzadria e al Convento delle Grazie con la mostra del fotografo Ferruccio Ferroni, uno dei maestri delle “Scuola Misa” – Senigallia città della fotografia. Il centro storico della città è stato percorso in un viaggio di scoperta, dalla città Romana con la visita degli scavi della Fenice, attraverso la Fiera Franca fino alla città turistica con La rotonda a Mare. I ragazzi hanno potuto comprendere come, nel lungo sviluppo urbano di Senigallia, ogni quartiere si lega ad un’epoca e che i monumenti sono il punto di riferimento dei più importanti passaggi storici.


da Istituto Comprensivo Mario Giacomelli





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-10-2019 alle 08:51 sul giornale del 30 ottobre 2019 - 451 letture

In questo articolo si parla di scuola, cultura, istituto comprensivo senigallia nord mario giacomelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcb3