Addio ad Alberto Lucertini, con i fratelli aveva fondato la falegnameria e il negozio di arredamenti

1' di lettura Senigallia 17/10/2019 - E' lutto in città per la scomparsa di Alberto Lucertini, capostipite della Lucertini Arredamenti. Alberto Lucertini aveva 91 anni ed è morto mercoledì sera all'ospedale di Senigallia, dove si trovava ricoverato da qualche tempo.

Una vita quella di Lucertini spesa tra il lavoro e la politica. Alberto è stato il fondatore, insieme agli altri quattro fratelli, dell'attività oggi divenuta di famiglia. La storia imprenditoriale della famiglia Lucertini nasce infatti nasce nel 1930 quando Alberto aprì la falegnameria insieme ai fratelli. Un laboratorio artigiano che è cresciuto nel corso dei decenni fino a trasformarsi in uno showroom di arredamenti. Dal 1962 l'attività della famiglia Lucertini si è infatti trasferita lungo la statale Adriatica Nord, alla Cesanella, dove è rimasta fino ad oggi con lo showroom e il laboratorio di falegnameria.

Alberto Lucertini però è stato per anni anche amministratore e politico cittadino. Da sempre esponente del Partito Socialista Italiano, è stato a partire dagli anni Sessanta più volte consigliere comunale e assessore nelle giunte dell'allora sindaco Giuseppe Orciari. Durante gli anni della politica e del lavoro Alberto Lucertini fu in prima linea per la valorizzazione dell'imprenditoria. E' stato infatti un fervente attivista nei sindacati di categoria dei falegnami e dei commercianti.

Lucertini lascia la moglie Vera, la figlia Lucia, i nipoti i Riccardo ed Elisa, e i fratelli con cui condivise l'attività Renato, Anna, Mario e Fermino. I funerali saranno celebrati venerdì 18 ottobre alle ore 15 nella chiesa parrocchiale di Scapezzano.






Questo è un articolo pubblicato il 17-10-2019 alle 22:45 sul giornale del 18 ottobre 2019 - 4291 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, famiglia, familiari, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbMK





logoEV
logoEV