Falconara: tenta di sfigurarlo con la varechina, avanzata la proposta di misura cautelare in carcere per la donna

1' di lettura Senigallia 16/10/2019 - Tenta di sfigurarlo con la varechina, avanzata la proposta di misura cautelare in carcere per la donna senza fissa dimora dopo il grave episodio

La bagarre è andata in scena alle 19:50 di martedì in piazza Garibaldi, sotto gli occhi attoniti di alcuni passanti. Da qui subito era partita la chiamata al 112, poi le indagini immediate dei militari che avevano rintracciato poco dopo la donna in via fratelli Bandiera rinvenendo la bottiglia di varichina appena utilizzata all’interno di un cassonetto presente sul marciapiede di piazza Garibaldi. Nei confronti della clochard bulgara di 51 anni che dovrà rispondere sono state avanzate alcune misure, tra cui il carcere.

Il tentativo di sfregiare l’uomo appena conosciuto con della varechina per la donna senza fissa dimora potrebbe costarle caro. È stata avanzata infatti la proposta per il divieto di ritorno nel comune di Falconara Marittima per 3 anni. La locale Tenenza Carabinieri ha anche proposto la misura cautelare di custodia cautelare in carcere o, in subordine, del divieto di avvicinamento alla persona offesa, che fortunatamente non è rimasto sfregiato ha rischiato rimanendo comunque ustionato. Si tratta di una ustione di primo grado giudicata guaribile in 25 giorni.






Questo è un articolo pubblicato il 16-10-2019 alle 15:47 sul giornale del 17 ottobre 2019 - 495 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbJB





logoEV
logoEV