Raccolta firme FdI, Bello: "Cittadinanza non può essere un regalo, non è diritto da distribuire"

3' di lettura Senigallia 15/10/2019 - “A Senigallia, Fratelli d’Italia continua a mobilitarsi e a mobilitare gli Italiani perché facciano sentire la propria voce contro la proposta di legge di Laura Boldrini, con cui il PD e la sinistra estrema vogliono prevedere l’assegnazione della cittadinanza automatica agli immigrati.

L’Italia ha già una legge, tra le migliori al mondo, che disciplina correttamente e con buon senso l’istituto della cittadinanza, che non può essere concessa a chiunque, tanto meno regalata per meri calcoli elettorali. Diventare cittadini italiani deve essere una conquista e deve presupporre rispetto dei nostri valori, delle nostre leggi, delle nostre tradizioni e della nostra storia.”

A parlare così è il Consigliere dell’Unione Massimo Bello, dirigente regionale del partito di Giorgia Meloni e Responsabile del Dipartimento ‘Politiche comunitarie e Affari europei’ di FdI, a proposito della raccolta di firme (in pochi giorni a Senigallia oltre mille firme) lanciata dalla leader della Destra italiana in tutte le piazze italiane, che proseguirà a Senigallia giovedì 17 ottobre dalle ore 9 alle ore 13 in Piazza Roma, in pieno centro storico.

“L’iniziativa di FdI – continua Massimo Bello - si inquadra in una cornice più ampia, in cui il tema della cittadinanza è uno degli argomenti più dibattuti nel nostro Paese, in questo momento. E la cornice, nella quale si inquadra il tema della cittadinanza, coinvolge quella democrazia e quella sovaranità, scippate da un governo giallorosso, che gli italiani non hanno votato e non vogliono. Un governo, che tiene più alla sua sopravvivenza politica ed a innescare ‘micce pericolose’ atte soltanto ad accentuare la ‘guerra tra poveri’”.

“Fratelli d’Italia farà una battaglia senza quartiere in Parlamento e nelle piazze, chiedendo ai cittadini di raccogliere centinaia di migliaia di firme. Non fatevi prendere in giro da quello che vi raccontano e che chiamano Ius culturae", ha detto ancora Massimo Bello. “Noi chiediamo al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, di non promulgare una legge sullo Ius soli», perché «riteniamo scandaloso – ha proseguito il Dirigente ed esponente della Destra italiana – che un governo abusivo, non votato e scelto da nessuno, si metta a legiferare su questioni così delicate per il futuro della società italiana”.

“Se si vuole dare la cittadinanza automatica agli immigrati, perché questo prevede la proposta di legge Boldrini – ha avvertito Massimo Bello – si deve almeno chiedere agli italiani cosa ne pensino. Non si possono fare leggi così importanti sul futuro della Nazione senza essersi mai confrontati con gli italiani. E la sinistra sa talmente bene che gli italiani sono contrari che tenta di far passare una cosa per un’altra. Chiamano Ius culturae una legge che in realtà – ha concluso Bello – prevede la cittadinanza automatica".

Fratelli d’Italia sarà presente, quindi, a Senigallia per la RACCOLTA FIRME Giovedì 17 ottobre, dalle ore 09.00 alle ore 13.00, in Piazza Roma.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-10-2019 alle 17:03 sul giornale del 16 ottobre 2019 - 794 letture

In questo articolo si parla di attualità, senigallia, fratelli d'italia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbG9





logoEV
logoEV