contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Corinaldo: mozione della minoranza per l'istituzione di una mediateca dedicata al regista Adrio Testaguzza

6' di lettura
638

da lista In Movimento - Corinaldo C’è
 


La minoranza lista In Movimento - Corinaldo C’è, propone l'istituzione di una mediateca dedicata al regista Adrio Testaguzza, scomparso nel mese di marzo di quest'anno.

Lo scrivente Luciano Galeotti capogruppo del gruppo di minoranza In Movimento Corinaldo c’è, chiede che venga inserita per essere deliberata e posta in votazione, nell’ordine del giorno del primo Consiglio Comunale disponibile, la seguente mozione:

il nostro concittadino Adrio Testaguzza, scomparso da qualche mese, ha indiscutibilmente dato lustro, con la sua arte espressiva, alla nostra Corinaldo. Sinteticamente vorrei ricordare ai colleghi consiglieri che il regista Testaguzza ha stretto rapporti, collaborato e frequentato il jet set internazionale della capitale italiana negli anni di maggior spessore culturale del nostro cinema; nomi quali Visconti, Rossellini, Lizzani, Comencini, Blasetti, Burges ecc ecc erano in quel periodo abituali frequenze per l’artista corinaldese. É probabilmente in questo periodo, anni sessanta/settanta, che matura la passione per il documentario, e il regista Adrio Testaguzza in questo ambito può benissimo essere identificato quale maestro.... di documentari ne ha diretti quasi un centinaio e genericamente con l’intento di promuovere la bellezza della Penisola, in maniera particolare promuovere quella della nostra regione, le Marche che amava descrivere con le parole di Guido Piovene “se si dovesse stabilire qual’è il paesaggio italiano più tipico, bisognerebbe indicare le Marche...l’Italia, con i suoi paesaggi, è un distillato del mondo, le Marche dell’Italia”. Nel 2015 la ATES video production, la società che gestiva assieme al fedele operatore Emanuele Severi, invia una lettera al comune di Corinaldo, questo documento, datato 20 ottobre 2015, lo potremmo definire o meglio identificare come un testamento, la manifestazione di volontà dell’artista corinaldese.

La ATES Video Production di Adrio Testaguzza ed Emanuele Severi, (riporto parte del testo della lettera) nel corso di 20 anni di attività, svolta nel settore documentaristico e cinematografico, ha prodotto, in proprio e per conto terzi, numerosi filmati di notevole interesse storico e culturale.

La maggior parte di tali opere sono di proprietà della ATES Video Production e vengono custodite nel proprio archivio. Inoltre la ATES Video Production è in possesso di circa 200 ore di materiale video interessante e ancora inedito. Il loro valore ed apprezzamento culturale ed artistico è certificato dai numerosi premi e riconoscimenti ricevuti a livello internazionale. I documentari e video hanno per oggetto, in particolare, la regione Marche mostrando ed evidenziando personaggi, bellezze naturali, architettoniche e pittoriche...Perciò è importante che i giovani conoscano il percorso storico e le vicende del luogo in cui vivono e scoprire rare e pregevoli opere arfisfiche e meravigliosi paesaggi che spesso ignorano. I documentari prodot dalla ATES Video Producfion possono essere un valido supporto divulgafivo e didatco ad una approfondita conoscenza delle più importanfi caratterisfiche e fipicitt della regione Marche. Purtroppo un tale patrimonio di notevole interesse culturale e qualitt arfisfica rischia di andare perduto poichl la ATES Video Producfion al momento ha grandi difcoltt nel proseguire la sua atvitt in modo adeguato sia per mancanza di spazi idonei che di mezzi economici. Pertanto rivolge un appello ad Enfi ed Isfituzioni pubbliche e private afnchl tale patrimonio trovi una adeguata collocazione e non rischi di andare perduto...L’ATES Video Production sta cercando di individuare uno spazio adeguato in cui collocare tutto il suo patrimonio documentaristico e strumentale affinchè venga custodito gelosamente nel tempo per le presenti e future generazioni. Quello a cui aspira la ATES Video Production è la creazione di un centro multimediale in cui si possano effettuare corsi di regia, fotografia e montaggio video. Un centro in cui gli amanti dell’immagine possano avere un’adeguata formazione e poter comunicare attraverso l’utilizzo del mezzo audiovisivo le proprie sensazioni ed emozioni della vita di tutti i giorni. La comunicazione è un elemento fondamentale nella vita di tutti ed è sempre più frequente la richiesta e la formazione di centri culturali come quello proposto dalla ATES Video Production. Un centro multimediale a tutto tondo, aperto alle scuole e anche a privati cittadini che potranno visionare le opere all’interno del centro, ma potranno anche richiedere di poterle visionare a casa o nelle aule scolastiche...

Solerte fu la risposta del signor Sindaco, Matteo Principi che in data 3 dicembre dello stesso 2015 rispondeva e palesava estremo interesse nella proposta. “...caro Adrio, recepisco con estremo interesse il “progetto” né parlerò senz’altro in Giunta, (questa una sintesi della risposta) ma sin da adesso desidero comunicare la volontà da parte di questa Amministrazione e mia personale, al fine di poter dare corso alla proposta...Nel materiale a cui fa riferimento, ovvero il “girato”, le immagini di repertorio, i documentari prodotti, le carte e le attrezzature c’è impresso a lettere indelebili il marchio di una vita, di un impegno costante e profondo, di dedizione e passione, oltre che di conoscenza e professionalità...Ecco perché vorrei addivenire alla concretizzazione del progetto, cominciando a reperire uno spazio idoneo e successivamente ad introitare il predetto materiale...Mi auguro, pertanto di poter concretizzare questa bella iniziativa che renderebbe il patrimonio artistico-culturale di Corinaldo ancora più ricco e qualificato, ma che soprattutto rappresenterebbe una eccellente occasione di aggregazione e crescita, grazie all’attività pluridecennale di un’Anima eletta di questa nostra cittadina...”.

La lettera “testamento” e la risposta del signor Sindaco lette oggi a pochi mesi dalla scomparsa del concittadino-regista Adrio Testaguzza rappresentano dei capisaldi che dobbiamo prendere inevitabilmente come punti di riferimento, il gruppo consiliare In Movimento Corinaldo C’è che rappresento è unanimemente concorde con quanto affermato dal signor Sindaco nella lettera di risposta e si auspica che questo progetto possa giungere a destinazione nel comune interesse del bene pubblico.

Per le ragioni esposte, chiedo a questa assemblea consiliare di deliberare in merito a questa proposta ed ai consiglieri presenti di esprimere il proprio voto al riguardo:

i) di avviare una trattativa con quanti detengono il lascito delle opere delle quali la ATES Video Production detieni tutti i diritti di riproduzione e di utilizzazione: nello specifico quanto descritto alle pagine 6 e 7 dell’allegato a) “progetto cessione”. Identificando e rimarcando, nella contrattazione, quelle che erano le volontà del compianto artista Testaguzza volte anche alla divulgazione didattica delle opere;

ii) di rimarcare l’interesse pubblico del progetto che mira a valorizzare le opere di un concittadino che ha dato lustro alla nostra Corinaldo ed al contempo la necessità di garantire l’utilizzo dei documentari realizzati dalla ATES V.P. la visione e la fruizione al più vasto pubblico possibile;

iii) di avviare uno studio di fattibilità per identificare gli spazi idonei alla realizzazione di una mediateca dove poter utilizzare e fruire le opere realizzate dalla ATES Video Production intitolata al concittadino, regista Adrio Testaguzza.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-07-2019 alle 10:16 sul giornale del 26 luglio 2019 - 638 letture