Mangialardi (Anci) sull'aeroporto di Falconara: ''Volano di sviluppo, concordare le rotte con il territorio''

1' di lettura Senigallia 19/07/2019 - “Concordare con il territorio le rotte da e per l’aeroporto di Falconara”. Ecco la proposta lanciata da Maurizio Mangialardi, Presidente di Anci Marche per rilanciare lo sviluppo dello scalo aeroportuale di Falconara.

“Dopo la firma del decreto di omologazione del concordato – ha detto Mangialardi – Aerdorica può dirsi finalmente salva e può concentrarsi sull’attuazione del piano industriale sul quale la Regione Marche punta molto”.

“Per ottenere risultati apprezzabili – ha aggiunto il presidente di Anci Marche - occorre che tutte le parti siano coinvolte nel percorso considerando che il Sanzio è un patrimonio del territorio e un volàno per lo sviluppo turistico ed ed imprenditoriale, strumento competitivo per la nostra economia” – ha aggiunto. “Siamo sempre stati a favore dello sviluppo infrastrutturale e avere un aeroporto nelle Marche ovviamente è un grande valore aggiunto”.

“Sono convinto – ha concluso - che accanto ad una gestione virtuosa ci siano le condizioni per lavorare sinergicamente per la sua valorizzazione creando opportunità di sviluppo per le imprese confermandosi punto di riferimento non solo per i marchigiani, che devono poter scegliere Falconara quale scalo moderno e funzionale nel quale scalare per raggiungere tutte le destinazioni turistiche regionali.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-07-2019 alle 16:08 sul giornale del 20 luglio 2019 - 268 letture

In questo articolo si parla di maurizio mangialardi, politica, falconara marittima, Anci Marche, Aeroporto delle Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9Pw





logoEV