contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Ritrovamenti "antichi" sulla spiaggia di velluto

2' di lettura
5123

da Organizzatori


Nella giornata del 6 Luglio, presso i Bagni28 sono emersi dalla sabbia frammenti antichi di terracotta recanti strane incisioni.

Il primo reperto è stato trovato la mattina presto da un bambino che con la sua curiosità è corso da noi gestori chiedendoci di cosa si trattasse. E così, durante la giornata, altri pezzi sono stati trovati tra la sabbia da adulti e bambini che li hanno portati su un tavolo che abbiamo messo a disposizione per questa improvvisa evenienza. Ci si è subito resi conto che i tanti pezzi erano parte di un unico pannello, per cui bambini e adulti hanno inziato ad assemblarli spontaneamente in una comune collaborazione.

Grande è stata la sorpresa quando, alla fine dei vari tentavi, si è presentato un grosso pannello che ricordava l'arte egizia. Qualcuno ha pensato alla "stele di Rosetta". Solo che i geroglifici che ci si sarebbe aspettati di vedere non erano tali. Erano, invece, ben evidenti segni incisi che ricordano i segni che quotidianamente usiamo per la comunicazione con i vari device: smartphone, tablet, computer.


Questa discrepanza ha attratto i nostri ospiti i quali si sono ovviamente chiesti come questi pezzi fossero giunti sulla nostra spiaggia. Abbiamo saputo che qualcosa di simile era già avvenuto presso i bagni "Piccolo lido" e ai bagni 61.


Sembra quindi di trovarci di fronte ad un'operazione coordinata ma di pù non abbiamo saputo dire ai bagnanti. E' stata una giornata di mare per i nostri ospiti un po' fuori dal comune: questi inaspettati ritrovamenti hanno originato una piacevole voglia di collaborare tra persone che non si conoscono per arrivare a capo del piccolo mistero che avevano davanti a se' . Siamo ora alla ricerca di un restauratore che possa incollare questi frammenti in modo che il pannello riprenda il suo aspetto iniziale e possa così essere ammirato e studiato in modo agevole.


ARGOMENTI




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-07-2019 alle 11:28 sul giornale del 09 luglio 2019 - 5123 letture