Lotta allo spaccio di droga: la Polizia arresta pusher pakistano

2' di lettura Senigallia 01/07/2019 - Ancora un arresto atidroga è stato eseguito lunedì mattina dagli agenti del Commissariato di Senigallia, coordinati dal vice questore aggiunto Agostino Licari, nell’ambito delle attività di contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Con l’avvio della stagione estiva e l’arrivo di numerosi turisti, molti dei quali giovani, si rileva ormai in modo costante una presenza in città di soggetti dediti ad attività di spaccio di sostanze stupefacenti. Una circostanza che impone una sempre maggiore e costante attenzione da parte della Polizia che è impegnata quotidianamente in attività di accertamenti e controlli nelle aree in cui si rilevano episodi di spaccio.

Nel caso in questione, poiché è emersa la figura di un giovane asiatico molto attivo nelle attività di spaccio ed operante nelle immediate vicinanze dei centralissimi lungomare Alighieri e Marconi, specie in orari serali e notturni ed in prossimità di luoghi dove si radunano numerosissimi giovani, gli agenti hanno avviato una serie di accertamenti per risalire all’identità del soggetto. Le attività svolte dai poliziotti hanno consentito di avere conferma circa l’attività di spaccio da questi posta in essere ma anche di risalire all’identità, risultando essere un cittadino pakistano, e al luogo in cui questi alloggiava.

Nella mattina di lunedì gli agenti del Commissariato di Polizia di Senigallia hanno effettuato un controllo nel posto da lui attualmente utilizzato per dormire e situato in zona prossima al lungomare Marconi e il soggetto è stato effettivamente rintracciato. Le attività di controllo svolte hanno fatto emergere un vero e proprio bazar della droga in quanto il soggetto A.H., di 25 anni, è risultato avere la disponibilità per l’attività di spaccio di un importante quantitativo di stupefacente consistente in hashish, eroina e metadone, per complessivi 300 gr. Quantitativo questo che, posto in vendita, avrebbe potuto fruttare oltre 3000 euro. Oltre alla sostanza sequestrata gli agenti hanno trovato i classici oggetti utilizzati dagli spacciatori per il confezionamento della sostanza stupefacente che sono stati sottoposti a sequestro.

Il sequestro, aggiunto ai precedenti e recenti arresti eseguiti dal personale della Polizia di Stato di Senigallia, se da un lato rappresenta una conferma circa la rilevante quantità di sostanze stupefacenti si trovano sul mercato locale, d’altro, fanno emergere l’efficace risposta operativa che la Polizia mette in campo nel contrasto al fenomeno.






Questo è un articolo pubblicato il 01-07-2019 alle 16:42 sul giornale del 02 luglio 2019 - 2106 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9ab





logoEV
logoEV