contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > SPORT
intervista

Il badminton: una disciplina in grande crescita

4' di lettura
1104

di Edoardo Diamantini 
www.vivere.it


Andiamo avanti con i nostri incontri con i protagonisti dell’attività sportiva locale, in questa occasione abbiamo incontrato Alessandro Bailetti, presidente dell’A.S.D. Badminton Senigallia.

Vivere Senigallia (Edoardo Diamantini): Partiamo con qualche cenno storico alla società.

Alessandro Bailetti: Il Badminton Senigallia è nato nell’ottobre del 2009 sotto la mia spinta e con l’appoggio dei primi soci fondatori (Io, Piccinini Lorenzo, Assanti Barbara, Giovannetti Giuliano, Fratini Marco e Campanile Gennaro), assieme ai quali registrammo l’Atto Costitutivo della società. Si sentiva il bisogno di trasformare tutto il lavoro fatto nelle scuole, dove i ragazzi e le ragazze praticavano tantissimo il badminton, in qualcosa di più coinvolgente ed appagante. C’era la voglia di impegnarsi, di gareggiare e competere a livelli più alti: da qui la decisione di fondarne la società. Già nel primo anno iniziammo a competere con altre società italiane, organizzammo corsi di allenamento con vari allenatori di livello nazionale e internazionale come Enrico Galeani e il cinese Zhou Yhou. Nel 2011-12 partecipammo anche al campionato di Serie B a squadre, un impegno veramente oneroso che però servì a far crescere il livello tecnico dei nostri atleti.

Vivere Senigallia: Pensi che il badminton possa progredire in ambito nazionale?

Alessandro Bailetti: L’obbiettivo della Federazione Italiana Badminton, della quale io faccio parte come Consigliere Federale, è quello di promuovere il badminton in maniera capillare sul territorio con tantissimi corsi per atleti, docenti di educazione fisica, tecnici federali e tirocini di badminton in quasi tutte le facoltà di Scienze Motorie italiane (tengo un tirocinio alla facoltà di Scienze Motorie di Urbino dal 2011) e allo stesso tempo ottenere risultati a livello internazionale. A Milano abbiamo il nostro Centro Tecnico dove si allenano i migliori atleti italiani seguiti da uno staff tecnico di altissimo livello. In questi ultimi anni l’attività nazionale ha avuto un notevole impulso e a tutt’oggi abbiamo poco più di 50.000 atleti tesserati e 49 atleti disabili, siamo Federazione riconosciuta dal C.I.P.: il Comitato Italiano Paralimpico.


Vivere Senigallia: Quanti tesserati avete all’interno della vostra società? Ho saputo che alcuni di questi hanno anche giocato in ambito mondiale.

Alessandro Bailetti: Il numero dei tesserati in società oscilla sempre dai 20 ai 30 atleti, alcuni dei quali fanno attività non agonistica. Abbiamo dei buoni giovani e per il secondo anno consecutivo partecipiamo in rappresentanza della Regione Marche al Trofeo CONI riservato ad atleti del 2005-2006-2007. Abbiamo un atleta juniores, Marco Bailetti, che è considerato di interesse nazionale ed è monitorato nella sua attività dalla Federazione Italiana Badminton, e nel 2017, ha fatto parte della rappresentativa Italiana di Badminton ai Campionati Europei a Praga. Inoltre ha partecipato a numerosi tornei internazionali: Milano, Oviedo, Danimarca, Cipro, Slovenia ed è attualmente posizionato al 622 posto nella BWF World Rankings. Ed anche Gianmarco Bailetti, altro atleta juniores che gioca per la nazionale di doppio italiana, che vive e si allena al centro tecnico di Milano.

Vivere Senigallia: Deve essere una piacevole soddisfazione, obbiettivi ed aspirazioni per il futuro?

Alessandro Bailetti: Il nostro obbiettivo per il futuro è quello di aumentare la base partendo dai giovani che sono sempre la risorsa più importante per crescere. In questo ci avvaliamo anche del lavoro di un grande tecnico di levatura internazionale: lo svedese Staffan Fredholm, che si è traferito in Italia da alcuni anni con la sua famiglia e segue il settore agonistico avanzato. Già da quest’anno i nostri under 15 hanno ottenuto brillanti risultati a livello nazionale, e con il suo contributo riusciremo a crescere e migliorare tecnicamente e tatticamente in una disciplina come il badminton che richiede capacità atletiche, tecniche e mentali di altissimo livello.

Per rileggere i primi articoli di questo viaggio nello sport senigalliese:
"Se al mare c'è passione per lo sci": https://vivere.biz/a4pY
"Tennis Tavolo: lo sport che crea comunità": https://vivere.biz/a5BU
"Motociclismo: sulle due ruote Diego Goretti si diverte molto": https://vivere.biz/a6qO
"Il sogno di Gianluigi Quinzi non è ancora terminato": https://vivere.biz/a64E
"Lo sport? Chi dice che non lo si possa praticare stando seduti?": https://vivere.biz/a7mV
"Il laser nella medicina dello sport": https://vivere.biz/a7Vf
"Non vuole spegnersi la passione di Simone Saltarelli": https://vivere.biz/a776
"Ballerino è, per sempre lo sarà: Kledi Kadiu": https://vivere.biz/a8Nx



Questa è un'intervista pubblicata il 28-06-2019 alle 23:55 sul giornale del 01 luglio 2019 - 1104 letture