Marzocca: violenta lite in famiglia, spunta un machete. 17enne finisce al pronto soccorso, arrestato il padre

1' di lettura Senigallia 09/06/2019 - Poteva avere conseguenze ben più gravi il violento litigio avvvenuto tra una ragazza di 17 anni e il padre 40enne, che brandiva un machete. La giovane è finita al pronto soccorso per una lieve ferita, l'uomo in manette.

È accaduto nella tarda mattinata di sabato in una abitazione di Marzocca. Sul posto, allertata dai vicini, è subito intervenuta una volante del Commissariato di Senigallia. I poliziotti si sono trovati davanti una situazione molto caotica: la casa in disordine e padre e figlia impegnati in un acceso scambio di insulti. La madre, impaurita, si era rifugiata in un'altra stanza.

Gli agenti hanno faticato non poco a riportare alla calma i due, in attesa di altri due equipaggi del Commissariato e del personale del 118. A terra hanno anche trovato un machete, subito sequestrato. L'arma sarebbe stata brandita dal 40enne durante la lite, e se usata avrebbe potuto causare conseguenze ben più gravi.

Nella violenta lite col padre la 17enne ha riportato una ferita alla mano: è stata trasportata al pronto soccorso accompagnata dalla madre, sconvolta e impaurita. Secondo quanto ricostruito dagli agenti, l'episodio di sabato è l'ultimo di una lunga serie di liti verbali e scontri fisici avvenuti tra la giovane e il padre.

Il 40enne è stato condotto in Commissariato dove, in seguito agli accertamenti effettuati, sono emersi alcuni precedenti episodi di aggressione di cui si era reso responsabile. L'uomo è stato quindi dichiarato in arresto e condotto al carcere di Montacuto.






Questo è un articolo pubblicato il 09-06-2019 alle 16:42 sul giornale del 10 giugno 2019 - 7058 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, marzocca di senigallia, marco vitaloni, articolo, lite in famiglia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8pZ





logoEV
logoEV