statistiche accessi

L'Ala denuncia: fabbricati con copertura di amianto in via Capanna

1' di lettura Senigallia 06/06/2019 - L’attività dell’ALA, quella pura, quella fatta di segnalazioni sulla presenza di amianto a Senigallia e dintorni, è cresciuta tantissimo. E ciò avviene perché aumentano in continuazione le persone che si rivolgono all’associazione per evidenziare la presenza di amianto.

Presenza, in alcune circostanze, impossibile da non notare!

Eppure spesso, le richieste di aiuto arrivano in forma anonima, attraverso lettere consegnate manualmente nella cassetta della posta dell’ALA.

Segno che l’amianto fa paura e che bisogna lavorare assieme per combattere contro questo killer che, nel corso degli anni, ha ucciso a Senigallia centinaia di persone.

Ma lavorare assieme e lottare contro l’amianto che significa?

Significa forse combattere, oppure evitare, o addirittura temere chi NON rispetta la tutela della salute dei cittadini?

Detto questo, evidenzio l’ennesimo caso che riguarda dei fabbricati con coperture di amianto in fondo a via Strada della Capanna.

Basta guardare le fotografie per accorgersi che si tratta di una situazione che merita un sopralluogo immediato.

Ancora una volta siamo in zona centrale di Senigallia ed ancora una volta chi di dovere non ha fatto molto per cancellare questa brutta cartolina all’occhio di tutti.

Come sempre mi rivolgo agli organi preposti per i dovuti sopralluoghi ed i provvedimenti da adottare a riguardo.

Sono molto amareggiato per questa ennesima situazione di pericolo amianto a Senigallia, ma l’associazione lotta all’amianto non si demoralizza e prosegue la propria battaglia, sempre e comunque a fianco dei cittadini, affinché si faccia il massimo per la tutela della loro salute.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-06-2019 alle 09:33 sul giornale del 07 giugno 2019 - 876 letture

In questo articolo si parla di attualità, a.l.a., carlo montanari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a8i1





logoEV
logoEV
logoEV