L’Altra Senigallia: proteste contro la cementificazione selvaggia

2' di lettura Senigallia 03/06/2019 - Continua incessantemente il consumo di territorio nel nostro Comune. Mi è stato segnalato, con tanto di fotografie e richiesta di pubblicazione, da un lettore di Vivere Senigallia l’ultimo scempio in atto nella nostra città.

Si tratta di lavori in corso poco prima dell’ingresso nella frazione Brugnetto lungo la strada Corinaldese che il nostro lettore definisce come “una cosa mostruosa con sbancamento di metri e metri cubi di terra”.

Purtroppo per noi però questo non è l’unico esempio di consumo di territorio nel nostro Comune: come non pensare ad esempio ai lavori di costruzione di un nuovo stabilimento in via Cesano Bruciata.
Si tratta di un’opera faraonica realizzata non molto lontano da dove poco tempo fa è stato realizzato un megadistributore di carburanti che aveva suscitato non poche polemiche, vista la presenza nel raggio di poche decine di metri (uno addirittura ubicato proprio di fronte) di altre due stazioni di servizio.
Ma se Cesano e Brugnetto non ridono anche altre zone verdi della nostra città vengono urbanizzate, come ad esempio in prossimità del parco della Cesanella dove sta sorgendo un grosso complesso abitativo.
Ora io ritengo che ben vengano tutti questi lavori qualora la situazione economica sia in forte espansione ma, dal momento che stiamo attraversando un grave periodo di recessione con aziende e fabbriche che chiudono, penso sia più lungimirante riconvertire le vecchie fabbriche ormai abbandonate se non addirittura demolirle per poi ricostruire nello stesso sito ex-novo.
Tanto per fare un esempio, un progetto che va nella direzione giusta è quello già annunciato di riqualificare la vecchia fabbrica Messersì in via Capanna ormai chiusa da anni.

Queste sono le scelte che ci si aspetterebbe da un’Amministrazione Comunale sensibile alle tematiche ambientali e non unicamente la demonizzazione dell’uso dell’automobile che peraltro per alcune categorie di persone ed in alcune situazioni (donne con carrozzine e bambini al seguito, pendolari del fine settimana, pioggia, ecc. ecc.) non è assolutamente da ritenersi criticabile.








Questo è un articolo pubblicato il 03-06-2019 alle 11:42 sul giornale del 04 giugno 2019 - 3129 letture

In questo articolo si parla di attualità, ettore coen, articolo, L'Altra Senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a8bK

Leggi gli altri articoli della rubrica L'altra Senigallia





logoEV
logoEV
logoEV