contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Anche a Senigallia si è costituito il comitato "No al Muro Sì al Mare"

1' di lettura
678

Dal Comitato “No al muro, sì al mare”


Anche a Senigallia si è costituito il comitato "No al Muro Sì al Mare". Il progetto delle ferrovie è del 2000. Ora ci sono nuove tecnologie che già vengono imposte dalla Comunità europea e che anche l'Italia dovrà attuare entro il 2025. Quindi un'opera inutile, molto costosa e distruttiva del litorale marchigiano.

Si oppongono a tale opera per i seguenti motivi: non sono l’unico modo per ridurre il rumore, è prevista, nel giro di qualche anno, l’applicazione della normativa europea che impone, per contenere il rumore dei treni merci, modifiche al materiale rotabile i cui costi si aggiungerebbero a quelli per l’installazione delle barriere, non riducono le vibrazioni, deturpano irrimediabilmente il paesaggio ed il contesto urbano, considerate le loro gigantesche dimensioni, compromettono la vocazione turistica di Senigallia, in particolare per le Frazioni di Cesano e Marzocca danneggiando gli operatori turistici e provocando una svalutazione immobiliare.

Provocano l’espropriazione e l’occupazione temporanea di terreni lungo la ferrovia, alterano il microclima perché impediscono il naturale ricambio d’aria delle brezze mare/terra, aumentano conseguentemente l’inquinamento dell’aria ed il livello delle polveri sottili sia sull’Adriatica che nei lungomari, aumentano l’inquinamento acustico sull’ Adriatica a causa del rimbalzo del rumore del traffico sulle barriere fonoassorbenti, violano il diritto inalienabile all’irraggiamento solare della propria abitazione, alterano, con le loro imponenti fondazioni sotterrane, le falde acquifere creando anche danni ai pozzi.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-05-2019 alle 12:17 sul giornale del 30 maggio 2019 - 678 letture