Uccise il padre violento, torna libera la 19enne Debora

1' di lettura Senigallia 21/05/2019 - Al culmine dell'ennesima lite, domenica mattina, ha ucciso il padre a Monterotondo. Per questo la 19enne Debora Sciacquatori, era finita agli arresti domiciliari.

Ora però l'accusa è stata derubricata in eccesso colposo di legittima difesa. La procura di Tivoli ha emesso il decreto di rimessa in libertà. "Non è escluso che, nelle prossime 2 settimane, si possa chiedere al gip l'archiviazione perché la ragazza, allo stato degli atti a nostra conoscenza, ha agito per difendersi", ha detto il procuratore capo di Tivoli, Francesco Menditto.

La giovane infatti avrebbe agito per difendere se stessa e i suoi familiari dall'ennesimo episodio di violenza domestica che si verificava in particolare quando l'uomo tornava a casa ubriaco e si sfogava contro i suoi familiari, la moglie, la figlia e l'anziana madre.






Questo è un articolo pubblicato il 21-05-2019 alle 12:13 sul giornale del 22 maggio 2019 - 812 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7IY





logoEV
logoEV