Escursioni nel bosco e arrampicate, ecco il centro estivo per scoprire la natura

3' di lettura Senigallia 19/04/2019 - Barca a vela, escursioni, mountain bike, equitazione e pesca. Si scrive Jump ma si legge riscoperta del contatto con la natura. Sarà infatti questo il fil rouge dei centri estivi sportivi organizzati da Asi Pesaro, Ssd Sportfly e cooperativa Polis che dal prossimo 10 giugno torneranno protagonisti a Fano, Vallefoglia, Macerata Feltria, Monte Porzio, San Costanzo, Marotta, Senigallia, Fossombrone e Montefelcino e che l’anno scorso hanno coinvolto 1.300 bambini tra i 4 e i 14 anni.

A meno di due mesi dallo start, l’ente di promozione sportiva con sede a Fano presenta alcune delle attività che mirano a formare la persona e a mettere in evidenza il lato positivo di ogni singolo bambino.

“I nostri bambini - spiega Francesca Petrini, presidente di Asi Pesaro - hanno bisogno di esperienze nuove e uniche in natura. Per questo, in calendario ci sono giornate in barca a vela con Mario Sicuro, atleta del corpo sportivo della Marina che ha fatto il giro del mondo in barca a vela, uscite in mountain bike, mattinate all’adriatic bowl, lezioni di nuoto in piscina, passeggiate a cavallo, battute di pesca ai quadri dei pescatori e arrampicate tra le corde e le liane del Jungle up”.

Queste esperienze sono solo alcune delle attività in programma per tutti i bambini dei centri estivi sportivi Jump di Fano (Trave, S.Orso, San Lazzaro, Sassonia, Itaca, Bellocchi, Carrara, Vallato-Combattente) e dintorni ai quali si cercherà di far capire che “fuori” non è sporco e pericoloso come invece purtroppo i media spesso evidenziano.

L’abitudine a una vita attiva all’aperto è una specie di assicurazione sulla salute fisica e mentale. Le piccole e grandi avventure a contatto con la natura insegnano a superare le difficoltà, a comprendere i propri limiti e le proprie abilità, a diventare persone consapevoli di se stessi.

Ecco che allora affidare i propri figli ad Asi e al Jump non significa solo assicurarsi che siano “in buone mani” ma significa anche consapevolezza che al loro ritorno a casa abbiano ascoltato forse per la prima volta il concerto naturale fatto di cinguettii, crepitii di foglie, gorgheggi di acqua e scalpitare di zoccoli.

“Arrampicarsi – conclude Petrini -, correre, camminare in montagna, dormire all’aperto, sedersi sulla sponda di un fiumiciattolo: non ci sono attività outdoor precluse ai bambini. Ci sono semplicemente piccole attenzioni da avere. Ma uno stato di attenzione e allo stesso tempo di tranquillità e fiducia nelle potenzialità del bambino, lo porterà a saper gestire le varie situazioni di rischio che incontrerà, consapevole che lì accanto a lui ci sarà la rassicurante presenza di un adulto”.

Per conoscere nel dettaglio tutte le attività dei Centri Estivi Sportivi Jump, compresi quali saranno gli sportivi che daranno vita alle giornate del “Gioca con il Campione” (già confermata la presenza di Elisa Cella, pallavolista vincitrice dello scudetto 2018) Asi organizza un incontro con le famiglie previsto per giovedì 23 maggio alle 21 presso la club house della società Fano Rugby (Via Tomassoni).

Tutte le info sono su www.poliscoop.net e 328.2662060.


da Asi Pesaro
Associazioni Sportive Italiane







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-04-2019 alle 10:26 sul giornale del 20 aprile 2019 - 910 letture

In questo articolo si parla di attualità, natura, fano, bambini, marotta, estate, escursioni, san costanzo, monte porzio, senigallia, macerata feltria, Montefelcino, centro estivo, Asi, vallefoglia, asi pesaro, Associazioni Sportive Italiane, arrampicate

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a6Gm





logoEV
logoEV