Se al mare c’è passione per lo sci

2' di lettura Senigallia 19/02/2019 - Inizia oggi, in collaborazione con Voce Misena, una rubrica dedicata alle associazioni sportive che operano a Senigallia. Verranno proposte, di volta in volta, da parte di Edoardo Diamantini, interviste e notizie per conoscere meglio il vivace mondo dello sport locale. Iniziamo con un sodalizio storico, lo Sci club ‘Panei’, di cui abbiamo parlato con il presidente Gabriele Gemignani.

Edoardo Diamantini: Come nasce questo sodalizio sciistico in una città di mare?
Gabriele Gemignani: Lo Sci Club Senigallia ‘’G.Panei – Gss’’è nato nel 1958, quando grazie all’iniziativa di alcuni pioneri dello sci, venne fondata un associazione sportiva denominata al tempo: ‘’Associazione Escursionisti Senigalliesi – Sci Club Senigallia’’. Sebbene poco ‘coerente’ con l’ubicazione sul mare della nostra città, guidato da alcuni appassionati di sci, quali Dino Giannini, primo Presidente dello Sci Club e l’attuale Presidente Onorario Alessandro Frattesi, iniziò la sua attività dedicando dapprima particolare attenzione alla formazione dei principianti. Già dai primi anni l’attività coinvolse anche le più lontane località alpine, attraverso soggiorni estivi sulle nevi dei ghiacciai più importanti italiani ed esteri.

Edoardo Diamantini: Quali attività svolgete?
Gabriele Gemignani: La Società ha come obiettivo principale il far crescere giovani sciatori, dando loro assistenza e contributi per allenamenti e gare anzitutto perché la stessa associazione cresca, come già egregiamente rappresentata in passato e attualmente dai Master Matteo Corvatta, Giuliano Geli, Mauro Diamantini e Massimo Della Rocca. Oltre i consueti corsi invernali corsi sciistici, promuoviamo attività quali lo snowboard e le racchette da neve, dette anche ‘ciaspole’.

Edoardo Diamantini: Oltre all’attività più prettamente formative, ci sono altri ambiti in cui operate?
Gabriele Gemignani: Sì, ogni anno organizziamo le ‘’gite sulla neve’’ in luoghi molto significativi anche a livello europeo ed alle quali aderiscono sempre tante persone. Fra le varie destinazioni, mi piace ricordare ‘’Les 3 Vallees – Meribel – Courchevel (Francia), Courmayer – Attraversata M.Bianco (Valle d’Aosta), ed Interlaken –Grindelwal – Wengen (Svizzera)’’.

Edoardo Diamantini: Quali gli obiettivi raggiunti, quali i sogni per il futuro?
Gabriele Gemignani: Nonostante sia un sport che richiede un notevole impegno economico, si è riusciti a far diplomare 3 maestri a livello nazionale, grazie anche allo sforzo a tutto campo delle famiglie, molto coinvolte in questi percorsi.
Inoltre, con orgoglio, mi preme dire che lo scorso anno il comitato umbro-marchigiano ha premiato lo Sci Club per il suo alto numero di tesserati Fisl (oltre i 350 soci), risultato per nulla scontato, vista la nostra vocazione marinara.






Questo è un articolo pubblicato il 19-02-2019 alle 09:05 sul giornale del 20 febbraio 2019 - 1215 letture

In questo articolo si parla di sport, sci club, edoardo diamantini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a4pY





logoEV