Lotta alle polveri sottili: in vigore le limitazioni alla circolazione dei veicoli più inquinanti

polveri sottili 2' di lettura Senigallia 05/02/2019 - Sono continui gli sforamenti dei valori di polveri sottili, ed è emergenza in molte città italiane, tra cui Senigallia, tanto che il comune ha deciso di correre ai ripari.

Considerato che i pericoli per la salute derivanti dall’inquinamento atmosferico legato ad emissioni dei gas di scarico di autoveicoli, di impianti di riscaldamento, di centrali elettriche e di insediamenti produttivi, possono essere contrastati con efficaci politiche di prevenzione e non certo con interventi sporadici adottati per far fronte alle ripetute e costanti emergenze, da febbraio fino alla fine dell'anno vengono adottate alcune misure volte a contenere e mantenere i valori limite entro i termini stabiliti dalla normativa.

Si tratta di provvedimenti che non prevedono il blocco del traffico, ma che pongono limiti alla circolazione dei veicoli considerati più inquinanti, rinnovando le misure adottate anche in passato. Prevista quindi anzitutto la limitazione del traffico veicolare privato, nei confronti delle tipologie di veicoli che maggiormente contribuiscono all’inquinamento atmosferico.

Si prevede quindi di istituire nei centri abitati del territorio comunale ed in tutte le altre strade comunali, a partire dal 1 febbraio 2019 e sino al 31 dicembre nelle fasce orarie 08.30- 12.30 e 14.30-18.30, nei giorni dal lunedì al venerdì di ogni settimana (esclusi i giorni di festività), il divieto di transito nei confronti delle categorie di veicoli (ordinari e speciali) ritenute maggiormente inquinanti in base agli studi scientifici.

Sono soggetti alle limitazioni della circolazione le autovetture diesel pre Euro, Euro 1, Euro 2, Euro 3, senza filtro antiparticolato (FAP); i veicoli commerciali leggeri diesel pre euro, Euro 1, Euro 2, Euro 3, senza filtro antiparticolato; i veicoli commerciali pesanti diesel pre euro, Euro 1, Euro 2, Euro 3, senza filtro antiparticolato; i trattori stradali pesanti diesel pre euro, Euro 1, Euro 2, Euro 3, senza filtro antiparticolato; gli autobus urbani ed extraurbani diesel pre euro, Euro 1, 2 e 3, senza filtro antiparticolato; i motocicli >50 cm3 2 tempi pre Euro; i ciclomotori £ 50 cm3 pre Euro.

La limitazione della circolazione per queste categorie di veicoli non è prevista nei tratti della S.S. 16 Adriatica e sulle strade provinciali, ricadenti fuori dai centri abitati e nei centri abitati con popolazione inferiore a 10.000 abitanti. L'eventuale limitazione è subordinata alla emissione di una ordinanza da parte del Prefetto della Provincia di Ancona.

Gli obblighi, i divieti e le limitazioni saranno resi pubblici mediante l’apposizione di segnali stradali a cura dell’Ufficio Strade, Mobilità e Territorio del Comune. A vigilare sul rispetto dell'ordinanza, la Polizia Municipale.






Questo è un articolo pubblicato il 05-02-2019 alle 15:28 sul giornale del 06 febbraio 2019 - 5767 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, polveri sottili, inquinamento, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a3YR





logoEV
logoEV
logoEV