La sovranità è del popolo o dello spread? L'economista Rinaldi presenta il suo libro all'Auditorium San Rocco

Senigallia 04/02/2019 - Sovranità e debito pubblico, l'austerity è l'unica via? Non tutti la pensano così. Di questo si parlerà sabato 9 febbraio, dalle 17, all'Auditorium San Rocco di Senigallia in occasione della presentazione del libro "La sovranità appartiene al Popolo o allo Spread?", scritto da Antonio Maria Rinaldi, economista e autore del blog Scenari Economici.

L'iniziativa è organizzata dall'associazione di promozione sociale Novum. Si tratta del primo di una serie di incontri di carattere economico e sociale. Oltre a quello di Rinaldi è previsto l'intervento anche di Fabio Dragoni, editorialista del giornale La Verità. I due ospiti saranno introdotti dagli interventi di Giorgio Sartini e Claudio Piersimoni della Novum. "Ci hanno detto che misure di austerità e riforme strutturali sono l'unica strada da percorrere, così come vuole l’approccio dogmatico del modello economico neoliberista – spiega Piersimoni - Abbiamo un debito pubblico intorno al 130% del Pil per cui meritiamo la condizione di sorvegliati speciali di Bruxelles e di essere dunque defraudati di una nostra politica fiscale. Di fronte a questo autentico ricatto morale, i più cedono e acconsentono alla distruzione dei diritti, allo smantellamento dello stato sociale, alla riduzione degli stipendi, delle pensioni, alle svendite del patrimonio pubblico, eccetera. Noi pensiamo che l'austerity sia un percorso distruttivo che sottrae risorse per i servizi pubblici e il sostegno delle persone in difficoltà. Una redistribuzione al contrario, dai cittadini ai mercati finanziari".

Chi è l'autore: Antonio Maria Rinaldi

È docente di Politica Economica presso la Link Campus University di Roma ed è stato docente di Finanza Aziendale presso l’Università Gabriele d’Annunzio di Chieti-Pescara. Allievo dell'economista e attuale ministro per gli Affari Europei, Paolo Savona, ha già pubblicato nel 2011 Il fallimento dell'euro? e, nel 2013, Europa Kaputt, (s)venduti all'euro. È firmatario del Manifesto di Solidarietà Europea per il ritorno concordato alle valute nazionali e partecipa a convegni e trasmissioni radio-televisive sul tema dell'unione monetaria europea.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-02-2019 alle 11:00 sul giornale del 05 febbraio 2019 - 739 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a3VV