contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Corinaldo C'è: proposta di devoluzione del gettone di presenza dell'Unione ai familiari delle vittime della Lanterna

1' di lettura
1488

da lista In Movimento - Corinaldo C’è
 


La lista In Movimento - Corinaldo C’è, ha inviato una lettera indirizzata alla Unione dei Comuni Misa Nevola riguardante la proposta di devoluzione alle vittime della strage della Lanterna Azzurra del gettone di presenza dei consiglieri comunali. La stessa proposta è stata indirizzata anche al Presidente Anci Marche Maurizio Mangialardi per rendere partecipi tutti i comuni marchigiani.

A distanza di un mese dalla strage della Lanterna Azzurra con la presente sono a richiedere a questa spettabile segreteria di inoltrare ai colleghi consiglieri della Unione dei Comuni Misa Nevola la proposta di devolvere il gettone di presenza della ultima seduta consiliare alle famiglie che hanno subito tragicamente la perdita dei propri cari.

É un atto istituzionale, simbolico, dovuto, per attestare la nostra vicinanza ai genitori dei bambini scomparsi ed alla famiglia che ha perso la cara mamma che posso solo ipotizzare stiano vivendo un periodo quanto mai carico di tristezza e malinconia a seguito di una tragica vicenda improvvisa e ingiusta e per auspicare che l’intero sistema giudiziario mobilitato giunga, entro termini rispettabili, a dare Verità e Giustizia alla mesta vicenda.

É un atto che inoltrerò anche al Presidente Regionale della Associazione Nazionale Comuni Italiani sig.Maurizio Mangialardi per chiedere l’estensione di questa proposta a tutti i comuni marchigiani e in un auspicabile riscontro positivo che il nostro comune, Corinaldo, funga da sede amministrativa di riferimento per l’iniziativa. Certo che questa spettabile Segreteria saprà svolgere nel migliore dei modi questa richiesta, proposta che come ho avuto modo di dire rappresenta indubbiamente un atto dovuto della nostra intera comunità, l’occasione è grata per porgere distinti saluti.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-01-2019 alle 11:12 sul giornale del 09 gennaio 2019 - 1488 letture